Montecatini Alto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Montecatini Alto
frazione
Veduta di Montecatini Alto
Veduta di Montecatini Alto
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Pistoia-Stemma.png Pistoia
Comune Montecatini Terme-Stemma.png Montecatini Terme
Territorio
Coordinate 43°53′47″N 10°47′22″E / 43.896389°N 10.789444°E43.896389; 10.789444 (Montecatini Alto)Coordinate: 43°53′47″N 10°47′22″E / 43.896389°N 10.789444°E43.896389; 10.789444 (Montecatini Alto)
Altitudine 260 m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale 51016
Prefisso 0572
Fuso orario UTC+1
Patrono santa Barbara
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Montecatini Alto

Montecatini Alto è una frazione del comune di Montecatini Terme. Anticamente si chiamò Montecatini Val di Nievole e fu capoluogo di un comune autonomo fino al 1940.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune originario si estendeva per circa 30 km² ed aveva circa 5400 abitanti nel 1905. Il suo territorio era delimitato dai comuni di Marliana, Serravalle Pistoiese, Monsummano Terme, Buggiano, Massa e Cozzile e Ponte Buggianese e comprendeva, oltre al capoluogo, le località di Bagni di Montecatini (l'attuale Montecatini Terme) e di Pieve a Nievole.

Nel 1905 queste due frazioni furono erette in comuni autonomi; nel 1940 il comune di Montecatini Val di Nievole venne definitamente soppresso ed il suo territorio diviso tra quelli di Montecatini Terme (nome adottato dal comune di Bagni di Montecatini nel 1934) e di Pieve a Nievole. Al momento della soppressione, il comune contava poco più di 3200 residenti.

Al plebiscito del 1860 per l'annessione della Toscana alla Sardegna i "si" non ottennero, anche se per poco, la maggioranza degli aventi diritto (925 su totale di 1883), sintomo dell'opposizione all'annessione[1].

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nidia Danelon Vasoli, Il plebiscito in Toscana nel 1860, Firenze, Olschki, 1968, in cui si fa riferimento anche al casi di Castiglion Fibocchi e Radda in Chianti

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]