Mia dolce assassina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mia dolce assassina
Titolo originale Mortelle randonnée
Paese di produzione Francia
Anno 1983
Durata 120 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Claude Miller
Soggetto Marc Behm (romanzo The Eye of the Beholder)
Sceneggiatura Michel Audiard e Jacques Audiard
Produttore Bernard Grenet
Produttore esecutivo Charles Gassot
Fotografia Gilbert Duhalde e Pierre Lhomme
Montaggio Albert Jurgenson
Musiche Carla Bley
Scenografia Jean-Pierre Kohut-Svelko
Costumi Ermenegildo Zegna
Interpreti e personaggi
Premi

Mia dolce assassina è un film del 1983, diretto da Claude Miller, tratto da un romanzo di Marc Behm L'Occhio che guarda (Eye of the Beholder 1981).

Ha ottenuto cinque nomination ai Premi César 1984.

Nel 1999 lo stesso romanzo è stato adattato da Stephan Elliott nel film The Eye - Lo sguardo.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Per il Dizionario Mereghetti, si tratta di «uno dei film più riusciti di Miller: un noir imprevedibile e sempre più teso man mano che ci si avvicina alla fine, che mescola grottesco e romanticismo esasperato».[1] Per il Dizionario Morandini, il film è una «inquietante detective story metafisica, dominata da un crescendo drammatico di infallibile suggestione».[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il Mereghetti - Dizionario dei Film 2008. Milano, Baldini Castoldi Dalai editore, 2007. ISBN 978-88-6073-186-9 p. 1811
  2. ^ Il Morandini - Dizionario dei Film 2000. Bologna, Zanichelli editore, 1999. ISBN 88-08-02189-0 p. 787

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema