Melodifestivalen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Festival musicale}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Melodifestivalen
Titolo originale Melodifestivalen
Paese Svezia
Anno 1959
Genere Festival musicale
Rete originale SVT
Eurovisione (fino 2011)

Il Melodifestivalen è un festival canoro svedese, il cui vincitore ha diritto di rappresentare la Svezia all'Eurovision Song Contest. È organizzato dalla TV pubblica svedese SVT e dalla radio pubblica SR. Fino al 2011 la finale veniva trasmessa in Eurovisione.

La prima partecipazione eurofestivaliera della Svezia (1958) avvenne tramite selezione interna. La selezione nazionale inizia nel 1959 ed era parte del programma radiofonico Say it with music, dal 1960 al 1966 il nome fu Swedish songfinal, mentre dal 1967 il nome definitivo è Melodifestivalen.

I media svedesi lo chiamano Schlagerfestivalen, per il fatto che molto spesso in tale evento vengono presentate canzoni nello stile schlager, diffusissimo nel Nord Europa.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2002 il Melodifestivalen è organizzato in sei serate che si svolgono tra febbraio e marzo, sempre di sabato. Fino all'edizione relativa all'Eurovision 2014 vi gareggiavano 32 brani, la maggior parte dei quali scelti da SVT, ma alcuni anche dagli internauti. Nell'anno seguente ci sono stati dei piccoli cambiamenti, primo tra tutti il calo dei partecipanti a 28. Le prime quattro serate sono le semifinali dove in ognuna gareggiano 7 canzoni, delle quali le prime 2 accedono alla finali, terza e quarta invece disputano l'Andra chansen (seconda chance) che mette in palio quattro posti, portando così a 12 il numero delle finaliste. In queste serate si utilizza solo il televoto.

La finale, invece, prevede un voto equamente ripartito tra giurie e televoto. Dal 2011 le prime provengono da dieci paesi europei che partecipano all'ESC e che assegnano ognuna voti a sette canzoni (1, 2, 4, 6, 8, 10 e 12) il secondo invece ripartisce 473 punti in maniera proporzionale a seconda della percentuale dei televoti ricevuti. Il totale dà il vincitore che rappresenterà la Svezia all'ESC.

Lista dei vincitori[modifica | modifica wikitesto]

Anno Canzone Traduzione Artista Posizione all'Eurovision Song Contest
2014 Undo Disfai Sanna Nielsen
2013 You Tu Robin Stjernberg 14°
2012 Euphoria Euforia Loreen
2011 Popular Popolare Eric Saade
2010 This Is My Life Questa è la mia vita Anna Bergendahl Semifinale: 11°
2009 La Voix La Voce Malena Ernman 21°
2008 Hero Eroe Charlotte Perrelli 18°
2007 The Worrying Kind Il genere fastidioso The Ark 18°
2006 Evighet (Invincible) Eternità Carola
2005 Las Vegas Las Vegas Martin Stenmarck 19°
2004 Det Gör Ont (It Hurts) Fa male Lena Philipsson
2003 Give Me Your Love Dammi il tuo amore Fame
2002 Never Let It Go Non lasciar mai perdere Afro-dite
2001 Lyssna Till Ditt Hjärta (Listen to Your Heartbeat) Ascolta il tuo cuore Friends
2000 När Vindarna Viskar Mitt Namn (When Spirits Are Calling My Name) Quando i venti sussurrano il mio nome Roger Pontare
1999 Tusen Och En Natt (Take Me To Your Heaven) Mille e una notte Charlotte Nilsson
1998 Kärleken Är L'amore è Jill Johnson 10°
1997 Bara Hon Älskar Mej Solo lei mi ama Blond 14°
1996 Den Vilda Il selvaggio One More Time
1995 Se På Mig Guardami Jan Johansen
1994 Stjärnorna Le stelle Roger Pontare & Marie Bergman 13°
1993 Eloise Eloise Arvingarna
1992 I Morgon Är En Annan Dag Domani è un altro giorno Christer Björkman 22°
1991 Fångad Av En Stormvind Sorpresa da una tempesta Carola
1990 Som En Vind Come un vento Edin-Ådahl 16°
1989 En Dag Un giorno Tommy Nilsson
1988 Stad I Ljus Città nella luce Tommy Körberg 12°
1987 Boogalooa Boogaloo Lotta Engberg 12°
1986 È De' Det Här Du Kallar Kärlek? È questo che tu chiami amore? Lasse Holm & Monica Törnell
1985 Bra Vibrationer Buone vibrazioni Kikki Danielsson
1984 Diggi-Loo Diggi-Ley Diggi-Loo Diggi-Ley Herreys
1983 Främling Straniero Carola
1982 Dag Efter Dag Giorno dopo giorno Chips
1981 Fångad I En Dröm Sorpreso in un sogno Björn Skifs 10°
1980 Just Nu Adesso Thomas Ledin 10°
1979 Satellit Satellite Ted Gärdestad 17°
1978 Det Blir Alltid Värre Framåt Natten Diventa sempre peggio quando arriva la notte Björn Skifs 14°
1977 Beatles Beatles Forbes 18°
1976b
1975 Jennie, Jennie Jennie, Jennie Lasse Berghagen
1974 Waterloo Waterloo ABBA
1973 You Are Summer Tu sei l'estate Nova & The Dolls
1972 Härliga Sommardag Meraviglioso giorno estivo Family Four 13°
1971 Vita Vidder Estensioni bianche Family Four
1970c
1969 Judy Min Vän Judi, amica mia Tommy Körberg
1968 Det Börjar Verka Kärlek, Banne Mej Accidenti, sembra che inizi ad essere amore Claes-Göran Hederström
1967 Som En Dröm Come un sogno Östen Warnerbring
1966 Nygammal Vals (Eller Hip Man Svinaherde) Lill Lindfors & Svante Thuresson
1965 Absent Friend Amico assente Ingvar Wixell 10°
1964d
1963 En Gång I Stockholm C'era una volta a Stoccolma Monica Zetterlund 13°
1962 Sol Och Vår Sole e primavera Inger Berggren
1961 April, April aprile, aprile Lill-Babs 14°
1960 Alla Andra Får Varann Tutti ottengono tutto Siw Malmkvist 10°
1959 Augustin Agostino Brita Borg
1958 Lilla Stjärna Piccola stella Alice Babs


  • a - Originariamente si intitolava "Fyra Bugg Och En Coca-Cola" ("Quattro gomme da masticare e una Coca-Cola") ma dovette cambiare titolo a causa del suo contenuto commerciale
  • b - La Svezia decise di non partecipare all'Eurovision Song Contest a causa delle proteste di gruppi conservatori contro la musica commerciale.
  • c - La Svezia decise di non partecipare all'edizione di questo anno, per protesta dopo i risultati dell'Eurovision Song Contest 1969 tenuto a Madrid
  • d - La Svezia non partecipa all'Eurovision Song Contest a causa di uno sciopero degli artisti

Melodifestivalen 2014[modifica | modifica wikitesto]

Quest'edizione è stata vinta da Sanna Nielsen con Undo, che ha vinto grazie al televoto dopo essere arrivata seconda per le giurie internazionali

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]