Megadyptes antipodes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Megadyptes)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pinguino degli antipodi
Yelloweyedpenguin.jpg
Megadyptes antipodes
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Sphenisciformes
Famiglia Spheniscidae
Genere Megadyptes
Milne-Edwards, 1880
Specie M. antipodes
Nomenclatura binomiale
Megadyptes antipodes
(Hombron & Jacquinot, 1841)

Il pinguino degli antipodi (Megadyptes antipodes (Hombron & Jacquinot, 1841)), detto anche pinguino occhigialli o Hoiho in lingua maori, è un uccello appartenente alla famiglia degli Sfeniscidi, diffuso in Nuova Zelanda. È l'unica specie vivente del genere Megadyptes.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È un pinguino di media taglia (raggiunge al massimo i 65 cm di altezza ed i 5/6 kg di peso)[senza fonte].
Il piumaggio degli adulti è giallo con piume nere sulla testa. Presenta inoltre una banda più chiara tendente al bianco che va dalla base del becco alla nuca, passando per gli occhi che sono anch'essi gialli. La parte ventrale del corpo è bianco-grigiastro mentre la parte dorsale, le ali e la coda sono nere. Le zampe ed il becco sono di color carnicino.
I giovani hanno la testa color grigio chiaro senza quasi giallo, inoltre non presentano la banda chiara attorno agli occhi, che sono grigi e non gialli.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Si nutrono prevalentemente di pesce (aringhe, merluzzi) e molluschi (calamari).

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È diffuso sulla costa sud-orientale della Nuova Zelanda e nello stretto di Foveaux, oltre che sulle isole Aukland, Stewart e Campbell.[1]

Questi pinguini nidificano nelle foreste, nelle scogliere e nelle praterie costiere neozelandesi.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Il pinguino degli antipodi è una specie considerata dalla IUCN in pericolo di estinzione (Endangered).[1] Si calcola che ne siano rimasti circa 5.000 esemplari, il che ne fa la specie di pinguino più rara del mondo. I principali pericoli per questi pinguini vengono dalla distruzione dell'habitat, dai predatori introdotti in Nuova Zelanda e dai cambiamenti climatici globali.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il pinguino dagli occhi gialli compare sulla banconota da 5 dollari neozelandesi.
  • Oltre ad essere probabilmente la specie più antica di pinguino, è anche la più longeva, come dimostra un esemplare morto a 36 anni in uno zoo giapponese.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) BirdLife International 2012, Megadyptes antipodes in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Spheniscidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 6 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli