Maximumrocknroll

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maximumrocknroll
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Lingua inglese
Periodicità mensile[1]
Genere musicale
Fondazione 1982[1]
Sede San Francisco, CA
Editore autoprodotto[1]
Diffusione cartacea mondiale[1]
Direttore Arwen Curry, Mike Thorn[2]
ISSN [2] 0743-3530[2]
Sito web sito ufficiale
 

Maximumrocknroll, scritto a volte come Maximum Rocknroll o abbreviato in MRR è una fanzine distribuita a livello mondiale, non a fine di lucro[1] con base a San Francisco. Contiene interviste, cronache e recensioni da contributori internazionali. Assieme a Punk Planet e HeartattaCk, Maximum RocknRoll è considerato avere una grandissima importanza nella scena punk, non solo grazie alla sua ampia distribuzione,[1] ma soprattutto grazie alla sua presenza costante ed ideologica nella cultura punk degli ultimi due decenni.

Inizialmente programma radiofonico di Berkeley e creato nel 1977,[1] è fondato come fanzine nel 1982 da Tim Yohannon come booklet della compilation in LP Not So Quiet On the Western Front, pubblicata dall'etichetta discografica dei Dead Kennedys, la Alternative Tentacles.[1] La raccolta conteneva 47 gruppi del Nevada e della California settentrionale.[1]

I primi numeri della rivista si concentrano soprattutto sui gruppi locali e gli avvenimenti degli MDC. La copertura si amplia poi nell'intero continente e, a partire dalla quinta pubblicazione, si occupa anche delle scene punk underground brasiliane e olandesi. Negli anni ottanta, MRR è uno dei pochi fanzine statunitensi ad insistere nelle potenzialità internazionali del movimento punk e a occuparsi delle scene locali del mondo intero, con una importante presenza di report e recensioni anche della scena italiana. Sorpassate le 300 pubblicazioni, continua a includere contenuti internazionali e ad avere una forte tendenza politica.[1] Nella fanzine sono poi presenti reportage su dischi, demo, libri, film, video ed altre fanzine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j (EN) Sito ufficiale. URL consultato il 07-08-2008.
  2. ^ a b (EN) Pagina su Maximumrocknroll, Alternative Press. URL consultato il 07-08-2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]