Marx Dormoy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marx Dormoy

Marx Dormoy (Montluçon, 1º agosto 1888Montélimar, 26 luglio 1941) è stato un politico francese.

Aderì al socialismo, e fu tra i membri dell'ala moderata della Sezione Francese dell'Internazionale Operaia.[1]

Nel 1938 fu nominato ministro dell'interno del primo governo del Fronte popolare, in sostituzione di Roger Salengro, morto suicida. Ricoprì lo stesso incarico in altri due governi, il terzo gabinetto Chautemps e il secondo Blum.[1]

Come ministro, Dormoy portò avanti la lotta contro la Cagoule, un'organizzazione clandestina di estrema destra che si proponeva di rovesciare la Terza repubblica francese. Dormoy pagò questa lotta con la vita: fu assassinato nel 1941 da militanti della Cagoule.[1]

A lui è intitolata la stazione Marx Dormoy della metropolitana di Parigi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Dormoy Marx (1888-1941.

Controllo di autorità VIAF: 30399144 LCCN: n98096417