Maria Muldaur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maria Muldaur
Maria Muldaur nel 1969
Maria Muldaur nel 1969
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Blues[1]
Country[1]
Folk
Country blues
Periodo di attività 1963 – in attività
Etichetta Reprise Records
Gruppi The Even Dozen Jug Band, Jim Kweskin & The Jug Band
Album pubblicati 32
Studio 28
Live 1
Raccolte 3
Sito web

Maria Grazia Rosa Domenica D'Amato, nota anche come Maria D'Amato o Maria Muldaur (New York, 12 settembre 1943), è una cantautrice statunitense. È conosciuta soprattutto per le sue collaborazioni con Paul Butterfield e suo marito, Geoff Muldaur.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Muldaur nacque Maria Grazia Rosa Domenica D'Amato nel Greenwich Village, New York, dove ha frequentato l'Hunter College High School.[2]

Muldaur ha iniziato la sua carriera nel 1960 come Maria D'Amato, esibendosi con John Sebastian, David Grisman, e Stefan Grossman come membro dell' Even Dozen Jug Band. Ha poi aderito al gruppo Jim Kweskin & His Band Jug come vocalist e violinista occasionale. Durante questo periodo, ha fatto parte della scena del Greenwich Village, tra cui spiccava il cantautore Bob Dylan; in particolare per quanto riguarda Dylan, appare nel film-documentario del 2005 No Direction Home di Martin Scorsese.

Ha sposato il collega Geoff Muldaur. Ha iniziato la sua carriera da solista quando il loro matrimonio è finito nel 1972, ma ha mantenuto il suo nome da sposata.[3]

Il suo primo album da solista, dal titolo omonimo e pubblicato nel 1973, conteneva il suo singolo di successo Midnight at the Oasis, che ha raggiunto il numero 6 della Billboard Hot 100 nel 1974. Ha inoltre raggiunto la posizione numero 21 nella UK Singles Chart.[4] In seguito quell'anno, ha pubblicato il suo secondo album. Questo comprendeva una reinterpretazione del brano I'm a Woman. Il titolo di questo album è tratto da una riga in un'altra canzone dell'album, Sweetheart di Ken Burgan.

In questo periodo, Muldaur ha stabilito un rapporto con i Grateful Dead. Intanto ha incontrato e alla fine ha collaborato con l'icona bluegrass Peter Rowan. I due divennero amici stretti, e lei è stata scelta per essere la madrina di sua figlia Amanda Rowan. È apparsa sull'album Super Jam (1989), la registrazione dal vivo della serie TV tedesca Villa fantastica con Brian Auger al pianoforte, Pete York]] alla batteria, Dick Morrissey al sax tenore, Roy Williams al trombone, Harvey Weston al basso e Zoot Money anche alla voce.

Muldaur, dopo il suo successo a metà degli anni 1970, ha continuato a svolgere registrazioni e tour, fra i quali una svolta al Teatro ZinZanni nel 2001.[5][6]

Nel 2005 Lovin 'Ol' Soul è stato nominato sia per un Blues Music Award e per un Grammy Award nella categoria "Traditional Blues". Nel 2013, è stata nominata per un Blues Music Award nella categoria "Koko Taylor Award (Traditional Blues Female)".[7]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Da solista[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Live[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

Altre partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Steve Huey, Maria Muldaur su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ Laurie Johnston, Competition Intense Among Intellectually Gifted 6th Graders for Openings at Hunter College High School; Prominent Alumni Program for Seniors, The New York Times, 21 marzo 1977. URL consultato l'11 maggio 2010.
  3. ^ Maria Muldaur biography su Pandora Internet Radio. URL consultato il 10 gennaio 2008.
  4. ^ David Roberts, British Hit Singles & Albums, 19th, London, Guinness World Records Limited, 2006, p. 382, ISBN 1-904994-10-5.
  5. ^ Digital Interviews, Maria Muldaur interview, ottobre 2000.
  6. ^ Matthew Stafford, Cirque du Supper su SF Weekly, 14 marzo 2001.
  7. ^ Blues Music Awards Nominees - 2013 - 34th Blues Music Awards, Blues.org. URL consultato il 21 marzo 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 207809 · LCCN: n82010460 · GND: 134845064 · BNF: cb14007394d (data)