Maria Francesca Bentivoglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maria Bentivoglio
Dati biografici
Nome Maria Francesca Bentivoglio
Nazionalità Italia Italia
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 36 - 30
Titoli vinti 0
Miglior ranking 73° (23 agosto 1993)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open -
Francia Roland Garros 2T (1994)
Regno Unito Wimbledon -
Stati Uniti US Open 1T (1993)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 2 - 4
Titoli vinti 0
Miglior ranking -
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Maria Francesca Bentivoglio (Faenza, 27 gennaio 1977) è un'ex tennista italiana.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Da juniores partecipa al primo torneo dello Slam agli US Open 1992, a 15 anni, e dopo aver superato nel primo turno Lisa Pugliese viene eliminata nel secondo match da Anne Mall. Si ripresenta l'anno successivo e grazie a sei vittorie consecutive perdendo un solo set, nei quarti di finale contro Sonya Jeyaseelan, conquista il titolo sconfiggendo in finale Yuka Yoshida per 7-6, 6-4.

Nel circuito senior uno dei migliori risultati l'ha ottenuto a Roma nel 1993, ottiene una wild-card per il torneo di qualificazione dato che con la sua posizione in classifica (329°) non avrebbe potuto accedervi. Nei due match sconfigge Karina Habšudová e Tina Križan, entrambe con una classifica migliore, ed accede al tabellone principale. Al primo turno elimina Manon Bollegraf, nel turno successivo affronta la numero 9 al mondo, Jana Novotná, e la supera in due set. Nel terzo turno supera anche Nataša Zvereva in un match conclusosi a mezzanotte e durato più di tre ore, nei quarti di finale a causa anche della stanchezza accumulata da 5 giorni consecutivi in campo si arrende a Gabriela Sabatini, numero 5 al mondo, con un netto 6-1, 6-1.[1]

Pochi mesi dopo partecipa agli Internazionali di Tennis di San Marino 1993 dove raggiunge nuovamente i quarti di finale, questa volta viene eliminata da Barbara Rittner per 6-4, 6-3. Da senior partecipa a soli due tornei dello Slam, gli US Open 1993 (dove vince il singolare ragazze) ma viene eliminata al primo turno da Dominique Monami, e il Roland Garros 1994 dove viene eliminata al secondo turno per mano di Mary Pierce.

Gioca un match anche nella Fed Cup, nel luglio 1993 affronta Helena Suková ma ne esce sconfitta per 6-4, 6-2. Dopo il Roland Garros 1994 si ritira ufficialmente dal tennis, a soli 17 anni e con un best ranking fissato al 73º posto nell'agosto dell'anno precedente, per concentrarsi sugli studi universitari.[2] La Fit le assegna la qualifica di Maestra Nazionale ad Honorem.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Francesca, baby coraggio corriere.it
  2. ^ (PDF) Le occasioni perdute - Francesca Bentivoglio
  3. ^ Maestro Nazionale “ad honorem” federtennis.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]