Macaca nigra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cinopiteco
Macaca nigra Kaldari 01.jpg
Macaca nigra
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Catarrhini
Superfamiglia Cercopithecoidea
Famiglia Cercopithecidae
Sottofamiglia Cercopithecinae
Tribù Papionini
Genere Macaca
Specie M. nigra
Nomenclatura binomiale
Macaca nigra
(Desmarest, 1822)
Sinonimi

Macaca lembicus
(Miller, 1931)

Macaca malayanus
(Desmoulins, 1824)
Areale

Celebes Crested Macaque area.png

Il cinopiteco (Macaca nigra Desmarest, 1822) è una scimmia del Vecchio Mondo appartenente alla sottofamiglia dei Cercopitecini[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Giovane cinopiteco

Differisce dalle altre specie di macachi per il caratteristico colore nero, il maschio è più grande dell'esemplare femmina (con una lunghezza di 65 cm e un peso di 10 kg). Queste scimmie si nutrono di frutta, di foglie, insetti,uova, uccelli e piccoli mammiferi.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è endemica] di Sulawesi (Indonesia) e delle vicine isole di Pulau Manadotua e Pulau Talise.[1]

Vive nelle foreste pluviali tropicali primarie e secondarie

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

In passato denominata Cynopithecus niger, è ora inclusa nel genere Macaca. Il primatologo J. Fooden, di Chicago, nel 1969, ha pubblicato uno studio sulla evoluzione dei primati di Celebes.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List considera M. nigra una specie in pericolo critico di estinzione (Critically Endangered).[1]

La disputa sul "monkey's selfie"[modifica | modifica wikitesto]

Macaca nigra self-portrait.jpg

Nel 2011, il fotografo naturalista David Slater, durante un viaggio in Indonesia, stava scattando delle fotografie ad una femmina di Macaca nigra; durante la preparazione dell'attrezzatura, il macaco si è impossessato della macchina fotografica, scattando diverse fotografie. Alcune erano sfocate, mentre altre erano foto tecnicamente perfette, ribattezzate da Slater "monkey's selfie". Queste fotografie sono state poi caricate su Wikimedia Commons da un utente, avvalendosi del fatto che il macaco è il vero fotografo e non Slater, perché secondo le leggi del copyright in vigore degli Stati Uniti gli animali non possono essere possessori di copyright.[3] Slater ha subito chiesto di rimuovere la foto da Wikimedia Commons, rivendicandone il copyright, ma nel 2014 la Wikimedia Foundation ha rigettato il suo reclamo, basandosi anche loro sul fatto che fosse il macaco ad aver scattato la foto e che quindi non esisteva nessun copyright.

Il fotografo David Slater ha in seguito detto alla BBC News che ha sofferto una perdita finanziaria come risultato della causa di Wikipedia, visto che contava sulle entrate generate dalla sua fotografia. "Ho guadagnato £2,000 [per quella foto] nei primi anni dopo che è stata scattata. Dopo che è finita su Wikipedia tutti gli interessi nel comprarlo sono spariti. È difficile immaginare quanto abbia perduto, ma ipotizzo di aver perso £10,000 o di più in entrare. Sta uccidendo il mio business.”[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Mittermeier, R.A. & Rylands, A.B. (Primate Red List Authority) 2008, Macaca nigra in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Macaca nigra in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Luigi Caputo, Il selfie del macaco, Wikipedia non paga il fotografo: "E' l'opera di una scimmia". David Slater ricorre in tribunale.
  4. ^ Photographer 'lost £10,000' in Wikipedia monkey 'selfie'.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi