Macaca nigra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cinopiteco
Macaca nigra Kaldari 01.jpg
Macaca nigra
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Catarrhini
Superfamiglia Cercopithecoidea
Famiglia Cercopithecidae
Sottofamiglia Cercopithecinae
Tribù Papionini
Genere Macaca
Specie M. nigra
Nomenclatura binomiale
Macaca nigra
(Desmarest, 1822)
Sinonimi

Macaca lembicus
(Miller, 1931)

Macaca malayanus
(Desmoulins, 1824)
Areale

Celebes Crested Macaque area.png

Il cinopiteco (Macaca nigra Desmarest, 1822) è una scimmia del Vecchio Mondo appartenente alla sottofamiglia dei Cercopitecini[2].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Giovane cinopiteco

Differisce dalle altre specie di macachi per il caratteristico colore nero, il maschio è più grande dell'esemplare femmina (con una lunghezza di 65 cm e un peso di 10 kg). Queste scimmie si nutrono di frutta, di foglie, insetti,uova, uccelli e piccoli mammiferi.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è endemica] di Sulawesi (Indonesia) e delle vicine isole di Pulau Manadotua e Pulau Talise.[1]

Vive nelle foreste pluviali tropicali primarie e secondarie

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

In passato denominata Cynopithecus niger, è ora inclusa nel genere Macaca. Il primatologo J. Fooden, di Chicago, nel 1969, ha pubblicato uno studio sulla evoluzione dei primati di Celebes.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List considera M. nigra una specie in pericolo critico di estinzione (Critically Endangered).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Mittermeier, R.A. & Rylands, A.B. (Primate Red List Authority) 2008, Macaca nigra in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Macaca nigra in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi