Louise Hay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Louise Hay

Louise L. Hay (Los Angeles, 8 ottobre 1926) è una scrittrice statunitense, autrice di numerosi libri di auto-aiuto, tra i quali il celebre Puoi guarire la tua vita, pubblicato per la prima volta nel 1984 e oggi considerato uno dei testi fondamentali del pensiero positivo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Louise Hay ha raccontato la sua vita in un'intervista a Mark Oppenheimer del New York Times nel maggio del 2008[1]

In essa dice di aver avuto un'infanzia difficile, come lei stessa racconta in un capitolo del suo best-seller "Puoi guarire la tua vita", segnata da un patrigno violento e da una violenza sessuale subita da un vicino di casa quando aveva solo cinque anni.

A 15 anni abbandona la scuola, rimane incinta e la sua bambina, quando nasce, non potendo Louise prendersene cura adeguatamente, viene data in adozione. Si trasferisce quindi a Chicago, dove svolge una serie di lavori umili e frequenta vari ragazzi e uomini che la maltrattano, fino al 1950, quando si stabilisce a New York. In questa città la sua vita ha una svolta: cambia nome e inizia a lavorare con successo come indossatrice nell'alta moda. Nel 1954 sposa un ricco uomo d'affari britannico ma dopo 14 anni di matrimonio viene lasciata per un'altra donna, avvenimento che devasta Louise interiormente ma che risulta anche essere la molla per una grande trasformazione interiore.

È a questo punto infatti che Louise scopre e inizia a frequentare la First Church of Religious Science di New York, rimanendo colpita dai suoi insegnamenti circa il potere di trasformazione insito nella nostra mente. Louise inizia quindi a studiare le opere di autori come Florence Scovel Shinn, la quale affermava che il pensiero positivo poteva cambiare le circostanze materiali di chi lo pratica, e Ernest Holmes, fondatore del movimento della Scienza religiosa, il quale sosteneva che il pensiero positivo poteva guarire le malattie del corpo. Nel 1970 ottiene la licenza per diventare ministro della chiesa: inizia dunque a guidare le persone nella pratica delle "affermazioni positive" come mezzo per curare le malattie, tiene seminari e conferenze e studia la meditazione trascendentale.

Nel 1977 o nel 1978 (lei stessa non ricorda esattamente in quale anno) a Louise sarebbe stato diagnosticato un cancro all'utero a seguito del quale, dopo un esame interiore, è giunta alla conclusione che questa malattia sia stata una diretta conseguenza della sua incapacità di abbandonare il risentimento che aveva covato dentro di lei per le sofferenze provate nella sua infanzia. Rifiuta le cure mediche convenzionali e inizia un regime di cura basato sulle affermazioni positive per il perdono e l'abbandono del risentimento, sulla nutrizione naturale, la riflessologia e i clisteri. Ha dichiarato in seguito di essersi liberata dal cancro mediante questo metodo, anche se nessun medico ancora vivo può confermare la sua storia, che giura essere vera.

A seguito di questa esperienza, nel 1976 esce la prima opera di Louise, il libretto "Guarisci il tuo corpo", contenente un elenco di malattie fisiche per ciascuna delle quali vengono esposte le probabile cause che risiedono nei nostri schemi mentali sbagliati e le affermazioni per correggere tali schemi in positivo. Il contenuto dell'opera sarà ripreso e largamente ampliato nel celebre libro del 1984 "Puoi guarire la tua vita", il cui successo duraturo nel tempo ne ha fatto un vero e proprio classico del pensiero positivo: è stato infatti tradotto in oltre 30 lingue e ne sono state vendute oltre 35 milioni di copie in tutto il mondo.

Negli stessi anni Louise si dedica in particolare al sostegno di persone sieropositive o affette da AIDS, iniziando col parlare a poche persone raccolte nel salotto della sua casa fino ad arrivare a tenere discorsi davanti a centinaia di uomini in grandi sale per conferenze. Testimonianza dell'impegno profuso dalla Hay nel campo dell'applicazione del pensiero positivo da parte delle persone malate di AIDS è il libro "L'amore senza condizioni", dedicato interamente all'argomento.

Grazie all'enorme successo di "Puoi guarire la tua vita" Louise Hay ha potuto fondare nel 1987 una propria casa editrice, la Hay House, la quale pubblica, oltre alle opere della sua fondatrice, libri di altri autori sul pensiero positivo, la spiritualità e altri argomenti affini. Louise Hay è anche fondatrice dell'organizzazione di beneficenza Hay Foundation, creata nel 1985.

Libri di Louise Hay pubblicati in lingua italiana[modifica | modifica sorgente]

  • I pensieri del cuore (Armenia, 1991)
  • Il potere è in te (Armenia, 1992)
  • Guarisci il tuo corpo (Armenia, 1993)
  • Puoi guarire la tua vita (Armenia, 1994)
  • Ama te stesso (Armenia, 1994)
  • Meditazioni per guarire la tua vita (Armenia, 1995)
  • Ama il tuo corpo (Armenia, 1996)
  • Vivere (Armenia, 1997)
  • Il valore delle donne (Armenia, 1998)
  • L'amore senza condizioni (Armenia, 1999)
  • Louise risponde (Armenia, 2000, ristampato nel 2002 da Eco)
  • Pensa in positivo (Armenia, 2005)
  • Storie vere di gente vera (Armenia, 2008)
  • Adesso (Armenia, 2009)
  • Miracoli ai giorni nostri (Edizioni My Life, 2011)

DVD in lingua italiana[modifica | modifica sorgente]

  • Puoi guarire la tua vita. Il film. (Macrovideo, 2008)
  • Risveglia la nuova vita che è in te (Edizioni My Life, 2011)

CD in lingua italiana[modifica | modifica sorgente]

  • Guarisci la tua vita! (Edizioni My Life, 2010)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Testo integrale dell'intervista (in inglese) di Mark Oppenheimer a Louise Hay del 4 maggio 2008 (sito del New York Times).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 2502905 LCCN: n87873923

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie