Lo sconosciuto di San Marino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lo sconosciuto di San Marino
Paese di produzione Italia
Anno 1946
Durata 85 min
Colore bianco e nero
Audio sonoro
Rapporto 1.37:1
Genere drammatico
Regia Michał Waszyński
Soggetto Cesare Zavattini
Sceneggiatura Vittorio Cottafavi, Giulio Morelli, Cesare Zavattini
Produttore Giampaolo Bigazzi
Casa di produzione Film Gamma
Distribuzione (Italia) Generalcine
Fotografia Arturo Gallea
Montaggio Mario Serandrei
Musiche Alessandro Cicognini
Scenografia Boris Bilinsky, Vittorio Valentini
Costumi Boris Bilinsky
Trucco Amato Garbini
Interpreti e personaggi

Lo sconosciuto di San Marino è un film del 1946 diretto dal regista Michał Waszyński. Nel film ci sono diverse inquadrature, riprese dal monte Titano dove sorge San Marino: sullo sfondo le colline del Montefeltro (RN)

Trama[modifica | modifica sorgente]

Tra i numerosi profughi che arrivano a San Marino durante la Seconda guerra mondiale, un giorno giunge uno straniero che pare aver perduto la memoria. Lo sconosciuto (Aurel Milloss) attira le simpatie degli abitanti, soprattutto quelle di una giovane prostituta (Anna Magnani), per il suo carattere mite e gentile. Giunta la notizia della caduta della Linea Gotica, don Antonio (Antonio Gandusio) organizza una processione alla quale assiste anche lo sconosciuto, che si rivede negli abiti nazisti pronto ad ordinare una strage dei fedeli. Riaffioratagli così la memoria, assale la folla in processione, ma, preso dal rimorso, ha orrore di sé e si getta in un campo minato.

Altri tecnici[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Film girati a San Marino

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema