Le morti di Ian Stone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le morti di Ian Stone
Ianstone.PNG
Il protagonista del film
Titolo originale The Deaths of Ian Stone
Paese di produzione UK, USA
Anno 2007
Durata 87 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35 : 1
Genere orrore, thriller
Regia Dario Piana
Sceneggiatura Brendan Hood
Produttore Brian J. Gilbert, Ralph Kamp, Stan Winston
Fotografia Stefano Morcaldo
Montaggio Celia Haining
Effetti speciali Stan Winston Studio
Musiche Elia Cmiral
Scenografia Amanda McArthur
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« Vivi ogni giorno come fosse l'ultimo »
(Tagline del film)

Le morti di Ian Stone (The Deaths of Ian Stone) è un film del 2007 diretto da Dario Piana.

La pellicola è stata distribuita in Italia il 18 luglio 2008 dalla Medusa Film.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La tranquilla esistenza di Ian Stone si conclude con un'atroce morte, ma il ragazzo si risveglia in un'altra vita e si convince di aver solo avuto un incubo. Ma anche questa volta muore in maniera atroce, non prima che un uomo lo metta in guardia dal fatto che "loro" lo stanno cercando. Una volta morto si risveglia in una nuova vita e si convince di nuovo di aver avuto un altro incubo. Anche stavolta però incontrerà l'uomo misterioso e morirà di nuovo ancora molte altre volte prima di scoprire la verità su "loro" e quella più incredibile su se stesso. "Loro" sono denominati come i mietitori e lo stesso Ian ne faceva parte, immortali vagano tra le vite per nutrirsi della paura. Solo grazie a Jenny riuscirà a trovare un modo per sopravvivere senza nutrirsi della paura, che gli permetterà di poter uccidere i mietitori.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema