Laterallus melanophaius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rallo fianchirossicci
Rufous-sided Crake (Laterallus melanophaius).jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Gruiformes
Famiglia Rallidae
Genere Laterallus
Specie L. melanophaius
Nomenclatura binomiale
Laterallus melanophaius
(Vieillot, 1819)

Il rallo fianchirossicci (Laterallus melanophaius Vieillot, 1819) è un uccello della famiglia dei Rallidi diffuso in gran parte del Sudamerica[2].

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Attualmente vengono riconosciute due sottospecie di rallo fianchirossicci[2]:

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il rallo fianchirossicci, con i suoi 14–18 cm di lunghezza, è una delle specie più grandi del genere Laterallus. Si distingue dai congeneri e da altri piccoli Rallidi di palude per la colorazione marrone-oliva scuro delle regioni superiori (più scura tra groppa e coda), la regione sopracciliare bianca, i lati di testa, collo e petto rossicci (grigiastri nella regione oculare in L. m. melanophaius), il mento, la gola e il centro del petto bianchi, le barre bianche e nere sui fianchi e la colorazione rossiccio-cannella uniforme del sottocoda. Alcuni esemplari presentano delle sottili strisce bianche sulle ali e la regione scapolare, mentre altri hanno la regione che va dal mento al centro del petto color camoscio o rossiccio. L'iride è rossa o rosso-bruna; il becco, relativamente lungo e abbastanza sottile, può essere bruno-nerastro, ma verde sui lati, o grigiastro con la base dai toni più gialli. Le zampe e i piedi sono marrone-oliva o color carne. I sessi sono simili.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Il rallo fianchirossicci è la specie sudamericana di Laterallus dall'areale più vasto. Vive nelle regioni pianeggianti tropicali e subtropicali a est delle Ande, dalle coste del Venezuela fino alle regioni orientali di Ecuador e Perù, e dal Brasile settentrionale e orientale alle regioni centrali dell'Argentina (Provincia di Buenos Aires).

Popola le paludi e le praterie umide.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Sebbene descritto generalmente come timido e riservato, il rallo fianchirossicci è meno sfuggente di altri Rallidi delle sue dimensioni, e malgrado trascorra gran parte del tempo tra la fitta vegetazione, talvolta, soprattutto quando va in cerca di cibo, si spinge anche in zone aperte. Nonostante sia in grado di volare, è piuttosto sgraziato e vola solo per brevi distanze. Gli esemplari in cattività si appollaiano talvolta sugli alberi.

Si nutre di insetti, specialmente Coleotteri (Curculionidi), Omotteri, Ortotteri e Ditteri, e ragni, ma mangia anche semi e larve. Va in cerca di cibo sul terreno, nelle acque basse o tra la vegetazione galleggiante.

Il rallo fianchirossicci vive da solo o in coppia. La stagione degli amori, nella parte meridionale dell'areale, va da ottobre a gennaio. Nel nido, costruito in prossimità dell'acqua, vengono deposte 4-5 uova (2-3 in cattività), ovoidali e di colore variabile dal bianco al crema. L'incubazione dura 19-20 giorni.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Laterallus melanophaius in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Rallidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 12 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli