L'ultima estate di Klingsor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'ultima estate di Klingsor
Titolo originale Klingsors letzter Sommer
Autore Hermann Hesse
1ª ed. originale 1920
Genere romanzo
Lingua originale tedesco
Protagonisti Klingsor
Altri personaggi Ersilia

L'ultima estate di Klingsor (Klingsors letzter Sommer, 1920) è un romanzo breve dello scrittore tedesco-svizzero Herman Hesse. Combina elementi autobiografici e fantastici, e riflette il momento di profonda crisi vissuto dall'autore negli anni venti. Taluni ci vedono anche un riferimento alla figura di Vincent van Gogh.

Incipit[modifica | modifica sorgente]

« Un’estate infocata ed intensa era iniziata. I giorni roventi, seppure lunghi, se ne fuggivano avvampati come bandiere in fiamme, alle notti di luna brevi e afose si alternavano brevi e afose notti di pioggia, le settimane splendenti trascorrevano deliranti come rapidi sogni, sovraccarichi di visioni. »
(Hermann Hesse)

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il romanzo, autobiografico, è ambientato in Svizzera, sul lago di Lugano. Il pittore Klingsor è poco più che quarantenne ma ha avuto un'esistenza piena ed appassionata: la sua vita, bruciata da passioni troppo profonde, è prossima alla fine. È estate, quella che sarà l'ultima estate del pittore. Egli vive con intensità ma con irrequietezza le sue ossessioni di sempre: la pittura, la gioia della creazione, l'amicizia, gli amori femminili, l'incanto della natura. Ma il tempo trascorre inesorabile fino all'epilogo finale.

Edizioni italiane[modifica | modifica sorgente]

  • L'ultima estate di Klingsor e Klein e Wagner, trad. Barbara Allason, Milano: Sperling & Kupfer, 1931
  • L'ultima estate di Klingsor, trad. di Ervino Pocar, in Romanzi, a cura di Maria Pia Crisanaz Palin, prefazione di Claudio Magris, Milano: I Meridiani Mondadori, 1977
  • L'ultima estate di Klingsor, trad. di Ervino Pocar, Milano: Oscar Mondadori, 1979
  • L'ultima estate di Klingsor, trad. di Mario Specchio, saggio introduttivo e note di Ferruccio Masini, Parma: Guanda, 1977; Milano: TEA, 1988, Parma: Guanda, 2010
  • L'ultima estate di Klingsor, trad. Anna Martini Lichtner, Milano: Garzanti, 1988
  • L'ultima estate di Klingsor, trad. di Francesca Ricci, in Romanzi brevi, Roma: Newton Compton, 1990
  • L'ultima estate di Klingsor, trad. di Francesca Ricci, con una nota di Viviana Finzi Vita, Roma: Newton Compton, 1994
  • L'ultima estate di Klingsor (ed. bilingue), trad. di Ervino Pocar, introduzione di Enrico Groppali, Milano: Mondadori, 1992

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura