Kyle Busch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kyle Busch
Kyle Busch August 5, 2009 (cropped).jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Automobilismo Automobilismo
Dati agonistici
Categoria NASCAR
 

Kyle Thomas Busch (Las Vegas, 2 maggio 1985) è un pilota automobilistico statunitense, attualmente corre in NASCAR nella categoria Sprint Cup Series e nella categoria Truck Series.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fratello minore del campione Sprint Cup 2004 Kurt Busch, Kyle si è sempre fatto valere nelle piste grazie ad uno stile di guida aggressivo e portato al dominio sulla pista sin dalle primissime fasi di gara. Ciò ha generato non poche antipatie tra fan e colleghi, i quali criticano lo stile di guida di Kyle Busch considerandolo troppo pericoloso. I casi più eclatanti sono avvenuti durante la stagione 2011: nella prima occasione, durante la gara di Darlington, cambiò improvvisamente traiettoria cozzando contro l'auto di Kevin Harvick, che andò in testacoda fortunatamente senza sbattere sui muretti di protezione. Nella seconda, durante una gara della Truck Series, tentando un sorpasso sul contendente al titolo Ron Hornaday, andò a contatto proprio con quest'ultimo ed entrambi andarono a sbattere sul muro, ritirandosi. Quest'ultima bravata non solo costò a Hornaday il titolo Truck Series, ma Kyle Busch fu sospeso per due settimane da qualsiasi competizione NASCAR, e fu di conseguenza tagliato fuori dalla corsa al titolo Sprint Cup Series.

È anche noto per il suo atteggiamento eccentrico, che spesso rasenta la spavalderia. Tra i suoi sostenitori, comunque, gli viene riconosciuto un innato coraggio, che in NASCAR è una qualità che viene riservata quasi sempre ai piloti migliori.

Attualmente, guida la Toyota Camry #18 sponsorizzata M&M's per il team Joe Gibbs Racing nella Sprint Cup Series. Spesso, inoltre, sale a bordo sul suo Toyota Tundra #18 per il suo stesso team, Kyle Busch Motorsports, nella NASCAR Truck Series.

A partire dalla stagione 2012 della Nationwide Series, il team di Kyle Busch correrà l'intera annata con la Toyota Camry numero 54, con i fratelli Kyle e Kurt Busch a dividersi il compito di guidarla.

Fa parte del team di Joe Gibbs dal 2008, dopo diversi anni passati nel team Hendrick Motorsports. Con il team Joe Gibbs Racing ha vinto il campionato Nationwide Series nel 2009.

È il terzo pilota nella storia (il solo in attività) ad aver raggiunto il traguardo delle 100 vittorie in carriera, dopo Richard Petty e David Pearson. Tuttavia, Busch ha ottenuto cento vittorie complessive in tutte le tre serie NASCAR, mentre Petty e Pearson le hanno ottenute tutte nella Sprint Cup (per la precisione, Petty ne ha ottenute 200 e Pearson 105).

Il suo soprannome è "Rowdy", un soprannome che si porta dietro da quando, agli inizi di carriera, corse nella Truck Series con un pick-up avente lo stesso numero, la stessa livrea e lo stesso sponsor di uno dei protagonisti del film "Giorni di Tuono", cioè Rowdy Burns. In una intervista Kyle Busch ha rivelato che quel pick-up era proprio un tributo a Rowdy Burns.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]