Kongar-ol Ondar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kongar-ol Ondar
Nazionalità Russia Russia
Genere Folk
Periodo di attività 1980-2013
Strumento Doshpuluur
Etichetta Warner Bros. Records
Sito web

Kongar-ol Ondar, in tuvano: Ондар Коңгар-оол (Tuva, 29 marzo 1962Kyzyl, 25 luglio 2013), è stato un cantante e politico russo.

Fu un maestro del canto armonico tuvano e membro del Gran Khural di Tuva.

Ondar nacque nel 1962 vicino al fiume Khemchik, nell’Est di Tuva[1].

Considerato un tesoro vivente dalla Repubblica di Tuva, Ondar ha ricevuto uno stipendio e un appartamento grazie alle sue abilità musicali. Gioviale e affabile, Ondar fu probabilmente il volto più noto dello stile di canto armonico detto khöömei in occidente, avendo al suo attivo un’apparizione al Late Show with David Letterman e varie interviste per la CNN e altre importanti reti televisive.

In accordo alla tradizione centro-asiatica di dare ai figli nomi auto-avverantisi, Kongar-ol si traduce letteralmente come “ragazzo rumoroso, fragoroso”.

Ondar è inoltre noto al di fuori di Tuva per aver invitato il bluesman americano Paul Pena a Tuva. Pena, che aveva imparato il canto armonico prima di recarsi a Tuva, fu il protagonista del documentario Genghis Blues, in cui appare anche Ondar.

Ondar appare anche negli album di Béla Fleck and the Flecktones: ”Outbound” e “Jingle All the Way” e nell’album/DVD Live at the Quick[2].

Ha inoltre prodotto un album con la Warner Bros. Records dal titolo “Back Tuva Future”.

È scomparso a Kyzyl il 25 luglio 2013 all'età di 51 anni a seguito di un'emorragia cerebrale[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kongar-ol Ondar
  2. ^ Béla Fleck and the Flecktones album (EN) Kongar-ol Ondar in Allmusic, All Media Network. Live and Quick a AllMusic.com
  3. ^ Tuvan throat singer Kongar-ol Ondar dies at 51 (en) Reuters.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 44184141