Lingua tuvana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Tuvano (Тыва дыл)
Parlato in Russia, Cina, Mongolia
Persone 283.400
Scrittura Alfabeto cirillico
Filogenesi Lingue altaiche
 Lingue turche
  Lingue turche settentrionali
Statuto ufficiale
Nazioni Tuva
Codici di classificazione
ISO 639-2 tyv
ISO 639-3 tyv  (EN)
SIL tyv  (EN)

La lingua tuvana (Тыва дыл - Tyva dyl), conosciuta anche come tuvano, tuvinian, tyvan o tuvin è una lingua turca parlata in Russia, Cina e Mongolia.

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

Al censimento russo del 2010 risultava parlata da 283.400 persone, nelle repubblica di Tuva nella Siberia centro-meridionale.[1] Il tuvano è parlato anche in Mongolia, a nord nella provincia del Hôvsgôl a nord e a ovest nella provincia di Hovd, con un numero stimato di 27.000 locutori; altri 2.400 locutori si trovano nella regione autonoma uigura dello Sinkiang, in Cina, per un totale complessivo di 283.400 parlanti.[1]

Lingua ufficiale[modifica | modifica sorgente]

È lingua ufficiale di Tuva.[2]

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Secondo Ethnologue,[1] la classificazione della lingua tuvana è la seguente:

Vocabolario[modifica | modifica sorgente]

Questa lingua prende in prestito molte radici dalla lingua mongola e alcune parole dal russo.

Sisetma di scrittura[modifica | modifica sorgente]

L'ortografia originale tuvana fu inventata da un monaco buddhista tuvano, Lopsan-Chimit, che fu più tardi ucciso durante le purghe staliniane. Principalmente vengono utilizzate lettere basate sull'ortografia latina, insieme con lettere speciali che riflettono il suono delle parole tuvane. Pochi libri furono stampati usando questo sistema di scrittura, ed erano perlopiù rivolti agli adulti che volevano imparare a scrivere. Quest'alfabeto fu soppiantato presto da quello cirillico, in uso ancora oggi, e fu cancellato dai libri di storia. Dopo la caduta dell'URSS, l'interesse per questa lingua si rinnovò e l'alfabeto fu ricreato.

L'alfabeto tuvano corrente è una versione modificata dell'alfabeto cirillico, con l'aggiunta di tre lettere: ң (in caratteri latini "ng" o [ŋ] in alfabeto internazionale), Өө ("ö" - [ø]), Үү ("ü" - [y]). La sequenza dell'alfabeto segue quella russa, ma la lettera ң viene dopo Н, Ө dopo О, e Ү dopo У. La lettera ң non ha maiuscolo, perché non è mai in inizio di parola.

Letteratura[modifica | modifica sorgente]

Il tuvano ha una forte tradizione orale, che include molti generi, che vanno da enigmi e aforismi a scioglilingua, fiabe magiche ed eroiche, storie di paura e lunghissimi poemi epici. Alcuni di questi, come il Boktu-Kirish, Bora-Sheelei", sono stati anche pubblicati. Questa forma d'arte è oggi messa in pericolo, perché i tradizionali narratori stanno scomparendo e nessuno riesce a sostituirli.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Tuva in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  2. ^ Bayarma Khabtagaeva, Mongolic Elements in Tuvan, Wiesbaden, Harrassowitz Verlag, 2009, p. 7, ISBN 9783447060950.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia