Kenny Chesney

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kenny Chesney
Fotografia di Kenny Chesney
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Country
Periodo di attività 1993 – in attività
Strumento Voce, Chitarra
Etichetta Capricorn
BNA
Album pubblicati 16
Studio 12
Sito web

Kenneth Arnold (Kenny) Chasney (Johnson City, 26 marzo 1968) è un cantautore statunitense di musica country.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nel corso della sua carriera, Kenny Chesney ha registrato sedici album discografici, quattordici dei quali sono stati certificati almeno disco d'oro dalla RIAA. Chesney ha inoltre pubblicato più di quaranta singoli che sono entrati nella classifica della rivista Billboard Hot Country Songs, diciassette dei quali sono arrivati sino alla prima posizione della stessa.[1]

Inoltre Chesney è stato insignito di numerosi riconoscimenti da parte della Academy of Country Music (ACM), Country Music Association (CMA), American Music Awards (AMA), Country Music Television (CMT), Billboard Music Awards (BMA), People's Choice Awards (PCA) e French Country Music Awards (FCMA).

Chesney ha ricevuto sei volte il prestigioso premio Academy of Country Music (incluse quattro consecutivi Entertainer of the Year dal 2005 al 2008),[2], oltre che sei premi Country Music Association. Chesney è uno dei più popolari cantante country, i cui concerti registrano sistematicamente il tutto esaurito.[3][4] Il suo tour del 2007 Flip-Flop Summer Tour è stato il concerto country di maggior successo economico dell'anno.[5] L'associazione Country Music Association ha premiato Chesney con il riconoscimento Entertainer of the Year nel 2004, nel 2006, nel 2007 e nel 2008.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Il 9 maggio 2005 Chesney sposa l'attrice Renée Zellweger in una cerimonia sull'isola di Saint John, ma il 25 settembre 2005 annunciano l'annullamento.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Kenny Chesney su All Music Guide.
  2. ^ Three ACM Wins in a Row for Chesney in CBS News, 15 maggio 2007. URL consultato il 27 settembre 2007.
  3. ^ CMT.com : Kenny Chesney : Biography in CMT.com. URL consultato il 27 settembre 2007.
  4. ^ Peter Cooper, Kenny Chesney climbs the chart in The Shreveport Times, 18 settembre 2007. URL consultato il 27 settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2007).
  5. ^ Chesney, Kenny, From Good Times to Demons: Who I Really Am in Country Weekly, vol. 14, n. 20, 24 settembre 2007, pp. 36–43. ISSN 1074-3235.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85765593 LCCN: no96048370