Katherine Wotton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Lady Katherine, di Anthony van Dyck, 1635

Catherine Hastings, contessa di Chesterfield (Boughton Malherbe, 1609Belsize Park, 9 aprile 1667), è stata una nobildonna e cortigiana inglese, era la confidente di Maria, principessa Reale e Principessa d' Orange.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era la figlia maggiore di Thomas Wotton, II barone di Wotton, e di sua moglie, Mary, figlia di Sir Arthur Throckmorton di Paullo, Northamptonshire.

Matrimoni[modifica | modifica sorgente]

Primo Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Nel 1628 sposò Henry, Lord Stanhope, figlio di Philip Stanhope, I conte di Chesterfield. Ebbero quattro figli:

Suo marito morì prematuramente nel 1634.

Secondo Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Dopo essere stata corteggiata da diversi pretendenti, sposò Jehan van der Kerckhove, signore di Heenvliet, nei primi mesi del 1641. Egli era uno dei diplomatici coinvolti nei negoziati per il matrimonio tra Guglielmo II, principe d'Orange e la Principessa Reale Maria, figlia di re Carlo I.

Ebbero tre figli:

Dopo il matrimonio di Guglielmo e Maria, ne maggio 1641, seguì il marito in Olanda. Divenne la confidente e consigliera della principessa.

Durante la guerra civile inglese, si schierò con Carlo I e il suo erede, il futuro re Carlo II. Si dice che li abbia sostenuto, sia politicamente che finanziariamente.

Suo marito morì nel 1660. Carlo II la creò contessa di Chesterfield, in riconoscimento sia per il suo servizio che per la sua amicizia. Rimase in servizio presso la principessa Maria fino alla morte di quest'ultima, per malattia, il 24 dicembre 1660. Poi passò al servizio di Anna, duchessa di York, e nel 1662 per la regina, Caterina di Braganza.

Terzo Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Nel 1662 sposò Daniel O'Neill, un cortigiano e sostenitore del re durante la guerra civile. Suo marito morì nel 1664 lasciandole una notevole fortuna.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Morì per un edema nel 1667, e fu sepolta nella tenuta di suo padre.