Juniperus phoenicea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ginepro licio
Juniperus phoenicea.jpg
Juniperus phoenicea
Stato di conservazione
Status iucn2.3 LC it.svg
Basso rischio (lc)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Pinophyta
Classe Pinopsida
Ordine Pinales
Famiglia Cupressaceae
Genere Juniperus
Specie J. phoenicea
Nomenclatura binomiale
Juniperus phoenicea
L., 1753
Nomi comuni

Ginepro licio, Ginepro fenicio,
Cedro liscio, Sabina marittima,
Falsa sabina

Juniperus phoenicea L., 1753 è una specie arbustiva della famiglia delle Cupressaceae. Noto con i nomi comuni di ginepro licio, ginepro fenicio, cedro liscio è un elemento costitutivo della macchia mediterranea.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Ha crescita molto lenta ed è piuttosto longevo, può vivere sino a 1000 anni[senza fonte].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La specie è diffusa nei paesi costieri del bacino del Mediterraneo (Albania, Algeria, Andorra, Cipro, Egitto, Francia, Gibilterra, Grecia, Italia, Libano, Libia, Monaco, Montenegro, Marocco, Portogallo, Saudi Arabia, Spagna, Siria, Tunisia, Turchia).[1]

Si trova trova su colline aride a substrato calcareo, in prossimità delle coste.

La crescita lenta e l'utilizzo indiscriminato del legno, di ottima qualità, ne hanno ridotto enormemente il numero degli esemplari.[senza fonte]

Usi[modifica | modifica sorgente]

Le sue bacche, o coccole sono molto apprezzate per l'estrazione di un olio essenziale chiamato essenza di ginepro che trova applicazione nella produzione di liquori come il gin e in medicina e veterinaria come fitoterapico[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Conifer Specialist Group 1998, Juniperus phoenicea in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ Vittorio Villavecchia, Gino Eigenmann, Nuovo dizionario di merceologia e chimica applicata - Vol 4° Fisostigmina - Mangimi, Milano, Hoepli, 1974, ISBN 88-203-0532-1.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica