John Dankworth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sir John Dankworth
John Dankworth nel 2002
John Dankworth nel 2002
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Jazz
Periodo di attività 1949-2009
Strumento clarinetto, sassofono

John Phillip William Dankworth (Londra, 20 settembre 19276 febbraio 2010) è stato un sassofonista, musicista e compositore britannico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Attivo nel mondo jazz come compositore, musicista, direttore d'orchestra, arrangiatore, docente e autore di colonne sonore, ha contribuito negli anni '60 anche allo sviluppo del cinema inglese, collaborando con registi del calibro di Karel Reisz, Joseph Losey, Richard Donner e John Schlesinger. Dal 1944 al '46 fu allievo della Royal Academy of Music di Londra. In seguito è sbarcato a New York, dove ha fondato la sua prima band, chiamata Johnny Dankworth Seven. In breve tempo è passato alle grandi orchestre jazz e ha collaborato in maniera intensa con Cleo Laine, cantante che poi diventa sua moglie. Nel 1969, insieme alla moglie, crea il Wavedon Allmusic Plan, un'organizzazione culturale che promuove diversi generi e forme musicali a sostegno dei giovani. Tra i suoi lavori più importanti vi sono What the Dickens! (1963, vincitrice di un Ivor Novello Award), Tom Sawyer's Saturday (1967), Lifeline (1973) e $ 1.000.000 Collection (1967). Ha realizzato dei musical e dei balletti (Lysistrata e Colette).

Discografia parziale[modifica | modifica sorgente]

  • The Vintage Years (1953–1959, Sepia Records, Decca)
  • The Roulette Years 1961, con Danny Moss, Peter King (Roulette Records)
  • Moon Valley 1998, con John Horler, Malcolm Greese, Allan Ganley Audio-B, ABCD 7
  • JD5 2002/2003, (Qnote QNT 10101)
  • Movies 'n' me 1974, J. Dankworth & His Orchestra, DRG Records 507
  • ...Orchestra (feat. Cleo Laine), 1953–1958, EMI Records 2601871
  • London to Newport 1959, Top Rank Records 30/019
  • Gone Hitchin 1983, Sepia RSR 2012
  • Nebuchadnezzar 1993, The Alec and John Dankworth Generation Big Band, Carlsberg 029
  • About 42 Years Later, Avid Jazz, (2007) - con Danny Moss
  • The Best Of Johnny Dankworth, EMI, (2008)
  • Three Early LP's & More (Shes The Tops/Journey Into Jazz/5 Steps To Dankworth), Avid Jazz, (2008)
  • Let's Slip Away: Film and TV 1960-1973, Commercial Marketing, (2009)
  • Movies 'n' Me, Vocalion, (2010)
  • Too Cool For The Blues, Rex, (2010)
  • Britains Ambassador Of Jazz, Harkit Records, (20100
  • Zodiac Variations/$1000000 Collection, Dutton, (2011)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • G. Collier, Cleo and John. A biography of the Dankworths, Londra 1976.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]