Jean-Yves Daniel-Lesur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jean-Yves Daniel-Lesur (Parigi, 19 novembre 1908Parigi, 2 luglio 2002) è stato un compositore e organista francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio della compositrice Alice Lesur studiò al Conservatoire de Paris armonia con Jean Gallon e contrappunto con Georges Caussade. Fu inoltre allievo di Charles Tournemire nello studio di organo e composizione organistica, e di Armand Ferté per il pianoforte.

Dal 1927 al 1937 fu assistente dello stesso Tournemire presso la Église de Sainte-Clotilde.

Dal 1937 al 1944 divenne a sua volta organista presso l'abbazia benedettina di Sainte-Marie.

Fin dal 1935 insegnava contrappunto presso la locale Schola Cantorum. nel 1936 insieme ad Yves Baudrier, André Jolivet ed Olivier Messiaen fondò il Groupe Jeune-France, gruppo di musicisti che si poneva in opposizione all'imperante Neoclassicismo e in favore di uno stile compositivo più espressivo e moderno. Dal 1957 al 1961 fu direttore della Schola Cantorum. All'inizio degli anni settanta fu inoltre Ispettore generale per la musica nel Ministero della pubblica istruzione francese, e codirettore dell'Opéra national de Paris dal 1971 al 1973.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Daniel-Lesur compose opere liriche, balletti, composizioni organistiche, brani corali e Lieder.

  • In paradisum
  • La vie intérieure
  • Hymnes
  • Passacaille per pianoforte e orchestra, 1937
  • Variations per pianoforte e orchestra d'archi, 1943
  • L'Annonciation, oratorio, 1951
  • Le Cantique des Cantiques, cantata, 1953
  • Messe du Jubilé per coro e organo
  • Cantique des Colonnes, cantata da un poema di Paul Valery, 1954-57
  • Le Bal du destin, balletto, 1954
  • Andrea del Sarto opera lirica su libretto di Alfred de Musset, 1961-1968
  • Metaforen, balletto, 1966
  • L'Enfant et le monstre, balletto, 1968
  • Un jour, un enfant, balletto, 1969
  • Ondine, Opera da Jean Giraudoux, 1981
  • La Reine morte, Opera su libretto di Henry de Montherlant
  • Dialogues dans la Nuit, cantata su testi di Claude Roy, 1988
  • Encore un Instant de Bonheur, cantata, 1989
  • La Nuit Rêve, Cantata su testi di Henry de Montherlant, 1994
  • Fantaisie concertante, 1994
  • Symphonie d’Ombre et de Lumière
  • Symphonie de Danses

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 115254214 LCCN: n50053429