Jason Marquis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jason Marquis
Jason Marquis on January 30, 2010.jpg
Dati biografici
Nome Jason Scott Marquis
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 1,88 cm cm
Peso 100 kg kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Dati agonistici
Record
Batte sinistro
Tira destro
Debutto in MLB 6 giugno 2000 con gli Atlanta Braves
Partite vinte-perse 113-110
Media PGL (ERA) 4.57
Strikeout (SO) 1076
Ruolo Lanciatore
Carriera
Squadre di club
2001-2003 Atlanta Braves
2004-2006 St. Louis Cardinals
2007-2008 Chicago Cubs
2009 Stemma Colorado Rockies Colorado Rockies
2010- 2011 Washington Nationals Wash. Nationals
2011 Stemma Arizona Diamondbacks Arizona D-backs
2012 Stemma Minnesota Twins Minnesota Twins
2012- Stemma San Diego Padres San Diego Padres
Statistiche aggiornate al 18 aprile 2013

Jason Scott Marquis (Manhasset, 21 agosto 1978) è un giocatore di baseball statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi ad Atlanta[modifica | modifica wikitesto]

Scelto dopo aver finito il liceo dagli Atlanta Braves il 4 giugno 1996 nel draft, ha debuttato ufficialmente nella Major League Baseball (MLB) quattro anni più tardi il 4 giugno 2000.

Il 13 dicembre del 2003 è stato ceduto ai St. Louis Cardinals con Adam Wainwright e Ray King in cambio di J.D. Drew ed Eli Marrero. Marquis lasciò Atlanta dopo quattro stagioni, di cui tre da lanciatore partente, con un record totale di 14 vittorie e 15 sconfitte.

Il passaggio ai Cardinals[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2004, la prima ai Cardinals, fu una delle sue migliori in carriera, con un bilancio positivo di 15 vittorie e 7 sconfitte, una media PGL di 3.71 e 138 strikeout, suo record personale per una singola stagione. Sempre nel 2004 ha giocato le gare dei playoff, prima contro i Los Angeles Dodgers nelle Division Series, poi nelle National League Championship Series contro gli Houston Astros, fino alle World Series dove i Cardinals furoono sconfitti dai Boston Red Sox.[1]

Nel 2005, come già nel 2004, ha superato quota 200 inning lanciati con una media PGL salita rispetto alla stagione precedente da 3.71 a 4.13. Anche il bilancio vittorie-sconfitte peggiorò, passando da 15-7 del 2004 a 13-14 nel 2005, con 100 strikeout invece dei 138 del 2004. A fine stagione 2005 fu comunque premiato con il Silver Slugger Award come miglior battitore nella categoria dei lanciatori della National League; in quella stagione la sua media battuta fu .310.

Nel 2006, l'anno in cui i Cardinals vinsero le World Series, Marquis chiuse la stagione regolare con un bilancio di 14-16, una media PGL di 6.02 e 96 strikeout.

Cubs (2007-2009)[modifica | modifica wikitesto]

Diventato free agent al termine della stagione 2006, a dicembre firmò un contratto con i Chicago Cubs.

Nella stagione 2007 e 2008 chiuse la stagione regolare con rispettivamente 12 e 11 vittorie.

Rockies ed All-Star Game (2009)[modifica | modifica wikitesto]

Marquis alla sua prima e unica stagione con i Rockies che gli garantirono l'accesso al Major League Baseball All-Star Game nel 2009

Nel gennaio 2009 fu ceduto ai Colorado Rockies in cambio di Luis Vizcaino. Con i Rockies ottenne 15 vittorie, eguagliando il record in carriera della stagione 2004, subendo 13 sconfitte. La sua media PGL si assestò a 4.04 con 115 strikeout in 216 inning lanciati. Grazie alla sua performance fu convocato per l'All-Star Game. Arrivati nei playoff, lanciò contro i Philadelphia Phillies che sconfissero i Rockies nelle Division Series.[1]

Il passaggio ai Nationals[modifica | modifica wikitesto]

Jason con la maglia degli Washington Nationals nel 2010

Il 22 dicembre 2009 ha firmato un contratto con i Washington Nationals.

Nel 2010 giocò 13 partite da partente, terminando la stagione con un bilancio di 2 vittorie e 9 sconfitte con una media PGL di 6.60. Nel 2011 ha concluso la sua permanenza con i Nationals dopo 20 partenze, con un record di 8–5 con una media PGL di 3.95 punti.

Diamondbacks e Twins[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 luglio 2011 è stato ceduto agli Arizona Diamondbacks, con cui ha giocato appena tre partite. Diventato free agent al termine della stagione, il 22 dicembre 2011 ha firmato un contratto con i Minnesota Twins, che lo hanno rilasciato il maggio successivo dopo 7 partite.

San Diego Padres[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 maggio 2012 è passato a giocare nei San Diego Padres dove nella stagione 2012 ha collezionato un record di 6-7 in 15 partenze con una media PGL di 4.04 in 93.2 inning lanciati.

In totale, ha chiuso la stagione 2012 con Padres e Twins con un bilancio di 8-11 con una media PGL di 5.22 in 22 partenze.

Statistiche carriera[modifica | modifica wikitesto]

Stagione team G GS CG SHO IP H R ER HR BB SO W L ERA
2000 ATL 15 0 0 0 23.1 23 16 13 4 12 17 1 0 5.01
2001 ATL 38 16 0 0 129.1 113 62 50 14 59 98 5 6 3.48
2002 ATL 22 22 0 0 114.1 127 66 64 19 49 84 8 9 5.04
2003 ATL 21 2 0 0 40.2 43 27 25 3 18 19 0 0 5.53
2004 STL 32 32 0 0 201.1 215 90 83 26 70 138 15 7 3.71
2005 STL 33 32 3 1 207.0 206 110 95 29 69 100 13 14 4.13
2006 STL 33 33 0 0 194.1 221 136 130 35 75 96 14 16 6.02
2007 CHC 34 33 1 1 191.2 190 111 98 22 76 109 12 9 4.60
2008 CHC 29 28 0 0 167.0 172 87 84 15 70 91 11 9 4.53
2009 COL 33 33 2 1 216.0 218 104 97 15 80 115 15 13 4.04
2010 WSH 13 13 0 0 58.2 76 47 43 9 24 31 2 9 6.60
2011 WSH/MT 23 23 0 0 132 154 74 65 11 43 76 8 6 4.43
2012 MT/SP 22 22 0 0 127.2 146 86 74 23 42 91 8 11 5.22

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Jason Marquis Postseason Pitching Gamelogs. URL consultato il 18-04-2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]