Il cane delle Fiandre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il cane delle Fiandre
Titolo originale A Dog of Flanders
Autore Ouida
1ª ed. originale 1872
Genere Racconto
Lingua originale inglese

Il cane delle Fiandre (A Dog of Flanders) è un racconto pubblicato nel 1872 della scrittrice inglese Marie Louise Ramée conosciuta con lo pseudonimo Ouida. Struggente storia dell'orfano Nello e del suo vecchio cane Patrasche tra cui esiste un forte legame.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Le vicende si svolgono nella regione delle Fiandre nei pressi di Anversa. Nello è orfano dei genitori e vive con il nonno, con il quale si guadagna da vivere vendendo latte. Un giorno il ragazzo trova lungo la strada un bellissimo cane delle Fiandre, ferito e bisognoso di cure, che chiamerà Patrasche. Il cane si dimostrerà sempre fedele e riconoscente con Nello e da quel momento lo aiuterà nel trasporto del latte dalla casetta del nonno alla città. Nello stringerà anche una forte amicizia con la giovane Alois, ostacolata però dal padre della ragazzina, l'uomo più ricco del villaggio.

Nello possiede un grande talento per la pittura, ammira i quadri di Rubens e desidererebbe tanto vedere l'opera del grande pittore esposta nella chiesa della città, osservabile però solo a pagamento.

Ripone le sue speranze di una vita migliore in una gara di disegno ad Anversa, ma la giuria sceglie un altro vincitore, sicuramente meno meritevole di lui, ma figlio di un personaggio in vista della città. Dopo la morte prematura del nonno in un incidente, disperato e senza più una casa, si rifugia insieme a Patrasche nella chiesa di Anversa per scampare al terribile rigore dell'inverno. Lì finalmente verrà esaudito il suo grande desiderio: dopo tanto tempo riuscirà a vedere come in un sogno la famosa opera di Rubens esposta nella chiesa.

Il mattino seguente Nello e Patrasche verranno trovati entrambi morti congelati, con Nello abbracciato al suo fedele cane.

Trasposizioni e adattamenti dell'opera[modifica | modifica sorgente]

Nel corso degli anni sono stati fatti numerosi adattamenti dell'opera, sia per il cinema sia per la televisione.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

  • Ouida, Il cane delle Fiandre: una storia di Natale, traduzione di G. Rigotti, 500 EP, Edizioni Paoline, 1969, pp. 82.
letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura