Il Pentagono

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi pentagono (disambigua).
Fotografia Satellitare del Pentagono scattata il 26 aprile del 2002. Nell'immagine si notano le grandi "cinture" che culminano nel giardino al centro della costruzione. Ai lati delle grandi arterie stradali che conducono nella città di Washington DC si notano i cantieri dei lavori di ricostruzione dell'ala destra dell'edificio, crollata a seguito degli attentati dell'11 settembre 2001

Il Pentagono (ingl. The Pentagon) è l'edificio sede del quartier generale del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti d'America.

Per metonimia, nel linguaggio comune e giornalistico, con il termine "Pentagono" si intende spesso il Dipartimento della Difesa piuttosto che l'edificio in sé.

A differenza di quasi tutti gli uffici federali - che si trovano nell'abitato di Washington - il Pentagono si trova immediatamente fuori dai confini della Capitale statunitense, nella contea di Arlington, in Virginia, sulla riva destra del fiume Potomac.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Fu concepito come un immenso fortino neoclassico sulla scia di quegli sperimentalismi napoleonici che tanto animarono l'architettura astratta e progettuale francese di fine Ottocento. L'edificio, di forma pentagonale (da cui il nome di Pentagono), è in realtà composto da cinque grandi "cinture" longitudinali che si cingono trasversalmente e diagonalmente l'una con l'altra formando cinque immense muraglie, ciascuna dal perimetro pentagonale, che intersecandosi fra loro, giungono ad un coronamento ideale al centro della costruzione (da cui si nota un pentagono più piccolo che amplifica ulteriormente in modo iperbolico la grandezza e la forma della struttura concettuale dell'intero edificio) formando l'edificio vero e proprio.

L'edificio è composto internamente da oltre 28 km di corridoi ed ha una superficie di 600.000 metri quadrati adagiata su cinque piani. Si tratta del più imponente complesso di uffici del Mondo, che ospita ogni giorno 40.000 persone, fra addetti alla sicurezza nazionale, militari e personale diplomatico.

Storia[modifica | modifica sorgente]

All'inizio della seconda guerra mondiale, gli Stati Uniti, sempre più consci della posizione di assoluta preminenza assunta sul piano civile e politico dello scacchiere internazionale, cominciarono a progettare la costruzione di una sede efficiente e versatile che potesse ospitare il loro gigantesco corpo diplomatico e militare.

Una fotografia del luglio 1942 che mostra i cantieri di costruzione del Pentagono

Giunti ormai all'indomani dello scoppio della seconda guerra mondiale, gli alti dirigenti del governo della Casa Bianca decisero che il quartier generale delle forze armate della democrazia statunitense sarebbe dovuto sorgere in una posizione strategica, non troppo vicina agli organi democratici dello stato né tuttavia troppo lontana dalla sede istituzionale centrale del Presidente degli Stati Uniti. Per questi motivi, oltre che per ragioni organizzative di "spazio", fu scelto come sito per la costruzione dell'opera un ampio terreno di Arlington (Virginia) separato idealmente dalla città di Washington DC solamente dal fiume Potomac. La costruzione doveva rispettare i limiti imposti dalle leggi dello stato federale del District of Columbia, che imponevano per gli edifici elevazioni non più estese di 5-10 piani.

All'interno dell'edificio lavorano ogni giorno più di 40.000 persone e solo gli immensi parcheggi per le auto occupano superfici ampie quanto interi centri commerciali

Inoltre l'edificio, per via della sua funzione di apice della piramide diplomatica e militare del governo federale dell'Unione, doveva costituire una specie di fortezza inespugnabile, che, nel caso di una guerra o di un'invasione o addirittura di una situazione che vedesse le istituzioni primarie dello stato in gravissimo pericolo, potesse garantire albergo sicuro per il presidente e per tutti i cardini fondamentali della compagine governativa dello stato. Nel 1941, l'11 settembre[1], al termine di accordi e di trattative segretissime vennero avviati i lavori nel cantiere di costruzione sotto l'egida autorevole ed austera dell'architetto statunitense George Bergstrom. La costruzione procedette velocemente a ritmi impressionanti, documentati da pochissime fotografie dell'epoca che mostrano solo l'inizio dei lavori ed il cantiere quasi ultimato. La progettazione, segreta, come quasi tutti gli aspetti inerenti alle tecnologie utilizzate per la costruzione dell'imponente edificio, dovette tener conto delle esigenze decisamente "fuori scala" del più grande apparato burocratico del mondo.

L'immensa mole dell'edificio copre interi isolati della città di Arlington. Al di là del fiume Potomac si notano l'obelisco del Washington Monument e gli imponenti edifici neoclassici di Washington DC

Il 15 gennaio[1] del 1943 il complesso per uffici di forma pentagonale fu inaugurato e aperto ufficialmente ai corpi dirigenti delle forze armate statunitensi. Parte della progettazione originale rispettò i dettami che aveva imposto il Presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt, che indicavano chiaramente che l'edificio era stato concepito di forma pentagonale "ufficialmente" per inserirsi in un contesto viario di cinque strade appositamente dislocate nelle campagne di Arlington Virginia in modo da non impedire la vista di Washington DC dal cimitero militare monumentale di Arlington. L'importanza dell'edificio è cresciuta sempre di più nel corso degli anni, fino a rappresentare col suo stesso nome l'intero apparato logistico-militare della superpotenza planetaria.

L'11 settembre 2001 è stato uno degli obiettivi degli attentati terroristici che hanno colpito anche le due Torri gemelle a New York: questo evento costò la vita a 125 persone che lavoravano nella struttura.

Informazioni[modifica | modifica sorgente]

Pentagon.jpg

Magnify-clip.png
Il Pentagono ripreso dal parcheggio sud
Cerimonia militare ufficiale celebrata nel 1999 davanti ad uno degli ingressi del Pentagono.

Malgrado l'edificio sia localizzato in Virginia, ha l'indirizzo postale e il numero di codice postale del distretto di Washington, DC.

All'edificio sono assegnati sei numeri di codice postale, uno per ogni dipartimento:

  1. Segretario della Difesa (Secretary of Defense), 20301-1200
  2. Stato Maggiore Interforze (Joint Staff), 20318-7000
  3. Esercito, USA-20310-0101
  4. Marina, USN_20350-2000
  5. Aeronautica, USAF-20330-1620
  6. Marines, USMC-20380

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Sito ufficiale del Pentagono. URL consultato il 17-12-2008.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]