Ichiyō Higuchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ichiyō Higuchi

Ichiyō Higuchi (樋口 一葉 Higuchi Ichiyō?) pseudonimo di Natsu Higuchi (樋口 奈津 Higuchi Natsu?) (2 maggio 1872Tokyo, 23 novembre 1896) è stata una scrittrice giapponese. Controllo di autorità VIAF: 95282437 LCCN: n81017799

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie

Higuchi Ichiyo (1872-1896) fu la più importante scrittrice del periodo Meiji, autrice di Takekurabe (Crescendo, 1895) compose circa tremila tanka. Ella fu autodidatta e dimostrò la possibilità di emancipazione delle donne e delle classi modeste attraverso la diffusione della cultura e dell’istruzione.

Edizioni italiane:

H. Ichiyo, Palude mortifera, traduzione con proemio critico-biografico di H. Shimoi, Sakura, Napoli 1921.

H. Ichiyo, La tredicesima notte, traduzione di A. Ricca Suga, in Narratori giapponesi moderni, Bompiani, Milano 1965.

H. Ichiyo, Due racconti, a cura di A. Fioretti, Vecchiarelli Editore, Manziana 2013. ISBN 978-88-8247-343-3 (traduzione italiana di Takekurabe e Nigorie)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]