I predatori dell'idolo d'oro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I predatori dell'idolo d'oro
Titolo originale Tales of the Gold Monkey
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1982-1983
Formato serie TV
Genere avventura
Stagioni 1
Episodi 22
Durata 60 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 1,33 : 1
Colore colore
Audio mono
Crediti
Ideatore Donald P. Bellisario
Interpreti e personaggi
Musiche Pete Carpenter, Mike Post
Produttore Donald A. Baer
Produttore esecutivo Donald P. Bellisario
Casa di produzione Belisarius Productions, Universal TV
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 22 settembre 1982
Al 1º giugno 1983
Rete televisiva ABC

I predatori dell'idolo d'oro (Tales of the Gold Monkey) è una serie televisiva statunitense in 22 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di una sola stagione dal 1982 al 1983.

È una serie d'avventura ambientata nel sud del Pacifico nel 1938, incentrata sulle vicende del pilota di aeroplani merci Jake Cutter alla ricerca del prezioso idolo d'oro e caratterizzata da località esotiche e azione in puro stile Indiana Jones.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Anno 1938. Jake Cutter è un ex pilota di caccia che lavora per una piccola compagnia aerea sull'isola immaginaria di Boragora, parte dell'arcipelago di Marivella nel Pacifico meridionale. Indossa la sua giacca di pelle consunta, una reliquia del suo passato di mercenario .

I suoi partner sono il suo migliore amico e meccanico Corky e il cane Jack. Con il suo aereo fa trasporti di contrabbando da isola a isola o missioni di salvataggio di passeggeri smarritisi. Un punto d'incontro popolare è il Monkey Bar, di proprietà del francese Bon Chance Louie. Qui lavora anche la bella cantante Sarah che è una spia americana. Jack, che vive sopra il locale in una piccola stanza è l'unico che conosce la sua vera identità.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

  • Jake Cutter (22 episodi, 1982-1983), interpretato da Stephen Collins.
  • Corky (22 episodi, 1982-1983), interpretato da Jeff MacKay.
    È il meccanico di Jake.
  • Principessa Koji (22 episodi, 1982-1983), interpretata da Marta DuBois.
  • Reverendo Willie Tenboom (22 episodi, 1982-1983), interpretato da John Calvin.
  • samurai Todo (22 episodi, 1982-1983), interpretato da John Fujioka.
  • Jack (22 episodi, 1982-1983), interpretato da Leo the Dog.
  • Sarah Stickney White (21 episodi, 1982-1983), interpretata da Caitlin O'Heaney.
    È una cantante e spia statunitense.
  • Bon Chance Louie (20 episodi, 1982-1983), interpretato da Roddy McDowall.
    È il proprietario del Monkey Bar di Boragora, dove si ritrova il gruppo di Cutter.
  • Gushie il cameriere (20 episodi, 1982-1983), interpretato da Les Jankey.
  • Barista (11 episodi, 1982-1983), interpretato da Ahmed Kalane.
  • Comandante (4 episodi, 1982), interpretato da Conrad Bachmann.
  • Sparks (4 episodi, 1982), interpretato da Greg Elliot.
  • Tiki (3 episodi, 1982-1983), interpretata da Elizabeth Lindsey.
  • Bon Chance Louie (2 episodi, 1982), interpretato da Ron Moody.
  • Hito (2 episodi, 1982-1983), interpretato da Professor Toru Tanaka.
  • Bobbi (2 episodi, 1982), interpretata da Loyita Chapel.
  • Kurt (2 episodi, 1982), interpretato da William Forsythe.
  • Monocle (2 episodi, 1982), interpretato da John Hillerman.
  • Johnny Kimble (2 episodi, 1982), interpretato da Cliff Potts.
  • Sam (2 episodi, 1982), interpretato da Ken Smolka.
  • Hanus (2 episodi, 1982), interpretato da Norbert Weisser.
  • Lumiere (2 episodi, 1983), interpretato da Gerald Hiken.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie, ideata da Donald P. Bellisario, fu prodotta da Belisarius Productions e Universal TV[1] e girata negli studios della Universal a Universal City in California.[2] Le musiche furono composte da Pete Carpenter e Mike Post. I titoli di lavorazione furono Tales of the Brass Monkey e Tales of the Golden Monkey. Il creatore Donald P. Bellisario aveva cercato di ottenere la commissione della serie dalla fine degli anni 1970, ma i produttori ritenevano che il pubblico non si sarebbe interessato ad una serie di avventura ambientata negli anni 1930. Fu il successo di I predatori dell'arca perduta che fece loro cambiare idea.

Registi[modifica | modifica wikitesto]

Tra i registi della serie sono accreditati:[3]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie fu trasmessa negli Stati Uniti dal 22 settembre 1982 al 1º giugno 1983 sulla rete televisiva ABC.[1] In Italia è stata trasmessa nel 1983 su Canale 5, poi in replica su Duel TV a novembre del 2003[4] con il titolo I predatori dell'idolo d'oro.[5]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[6]

  • negli Stati Uniti il 22 settembre 1982 (Tales of the Gold Monkey)
  • in Svezia l'11 giugno 1984
  • in Francia il 23 giugno 1990 (Jake Cutter)
  • in Spagna (Cuentos del mono de oro)
  • in Portogallo (Lendas do Macaco Dourado)
  • in Grecia (To mystirio tou hrysou pithikou)
  • in Italia (I predatori dell'idolo d'oro)

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA
Prima stagione 22 1982-1983

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b I predatori dell'idolo d'oro - Crediti compagnia. URL consultato l'08 marzo 2012.
  2. ^ I predatori dell'idolo d'oro - Luoghi delle riprese. URL consultato l'08 marzo 2012.
  3. ^ I predatori dell'idolo d'oro - Cast e crediti completi. URL consultato l'08 marzo 2012.
  4. ^ I predatori dell'idolo d'oro - Il mondo dei doppiatori. URL consultato l'08 marzo 2012.
  5. ^ I predatori dell'idolo d'oro - MYmovies. URL consultato l'08 marzo 2012.
  6. ^ I predatori dell'idolo d'oro - Date di uscita. URL consultato l'08 marzo 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione