Husayn Rushdi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Husayn Rushdī Pascià (in arabo: حسين رشدي باشا; 18631928) è stato un politico egiziano che servì come Primo ministro dell'Egitto tra il 1914 e il 1919.

Sotto pressione delle autorità britanniche, Rushdī emise una “Decisione del Consiglio dei Ministri” che dichiarava essenzialmente guerra agli Imperi Centrali in occasione della Prima guerra mondiale.

Fu più tardi costretto a dimettersi per non essere riuscito a risolvere il grave contrasto scatenatosi tra Regno Unito e nazionalisti e quanti condividevano nel governo la loro battaglia mirante a metter fine all'occupazione britannica dell'Egitto, iniziata nel 1882 e formalizzatasi in un Protettorato nel 1914.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Harry J. Carman, “England and the Egyptian Problem”, in: Political Science Quarterly, 36, 1 (Mar. 1921), pp. 51-78.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]