Hippeastrum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hippeastrum
Hippeastrum "Minerva".JPG
Hippeastrum 'Minerva'
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Asparagales
Famiglia Amaryllidaceae
Genere Hippeastrum
Herb.
Specie
  • Vedi testo
Stami e pistillo di un fiore di Hippeastrum

Hippeastrum Herb. è un genere delle Amaryllidaceae, originario dell'America meridionale, volgarmente ma impropriamente chiamati Amarillis, comprende circa 80 specie di piante bulbose sempreverdi o a fogliame deciduo estivo, con grandi bulbi sferiformi da cui si dipartono radici spesse e carnose, per ogni bulbo si possono osservare da 3 a 7 foglie lunghe 10-60 cm, e 1 o 2 steli florali, che portano generalmente da 2 a 6 fiori imbutiformi grandi e colorati di rosso, rosa, arancio, salmone, bianco striato e solo in alcuni ibridi giallo, raramente profumati, tra le specie più conosciute ricordiamo l'Hippeastrum vittatum originario dell'Ecuador e del Perù, con foglie decidue e fiori con colori variabili, da cui sono derivati moltissimi ibridi largamente coltivati, l'Hippeastrum aulicum originario del Brasile del sud, è una specie che nelle zone meridionali fiorisce d'inverno con riposo vegetativo nella stagione calda, l'Hippeastrum papilio originario del Brasile, è una pianta sempreverde a fioritura primaverile l'Hippeastrum reginae, e l'ibrido storico resistente alle basse temperature (-7 °C), l'Hippeastrum x johnsonii originato dall'incrocio tra Hippeastrum reginae e Hippeastrum vittatum, sempre meno coltivato per l'affermarsi di nuovi ibridi.

Uso[modifica | modifica sorgente]

Come pianta ornamentale in vaso per terrazzi o appartamenti, o per la produzione industriale del fiore reciso.

Sono tra le più belle bulbose ornamentali, poco rustiche vengono coltivati all'aperto solo nelle località a clima caldo, come la Riviera Ligure o l'Italia meridionale e insulare, con fioriture generalmente primaverili o se forzate in ambiente protetto per la commercializzazione del fiore reciso invernale.

Metodi di coltivazione[modifica | modifica sorgente]

Richiedono nella coltivazione in vaso terriccio formato per metà da terriccio di foglie arricchito da terriccio di letame, terra comune argillosa e poca sabbia, concimare regolarmente con fertilizzante llquido, irrigare e spruzzare le piante frequentemente durante la stagione vegetativa, riducendole da fine agosto e sospenderle all'inizio dell'autunno.

La moltiplicazione avviene piantando i bulbi a fine inverno, nelle varietà destinate alla forzatura si invasano i bulbi a fine ottobre interrandoli a metà senza rovinare le radici; con la semina si ottengono piante dai caratteri variabili.

Avversità[modifica | modifica sorgente]

  • Cocciniglia cotonosa adulti e larve dell'emittero Pseudococcus citri (Risso), succhiano la linfa in special modo dalla pagina inferiore, provocando un'abbondante melata su cui si sviluppa la fumaggine.
  • Muffa verde i funghi del genere Penicillium, provocano marciumi nei bulbi conservati in magazzini, caldo-umidi e non arieggiati
  • Avvizzimento maculato l'attacco virale provoca sulle foglie macchie giallo-biancastre, cui segue il disseccamento del lembo fogliare o un seccume di colore rossiccio lungo i bordi.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Il genere Hippeastrum Herbert comprende le seguenti specie:

  • Hippeastrum advenum
  • Hippeastrum ambiguum
  • Hippeastrum aulicum
  • Hippeastrum bifidum (Herb.) Bak.
  • Hippeastrum papilio
  • Hippeastrum puniceum (Lam.) Kuntze
  • Hippeastrum reginae
  • Hippeastrum vittatum

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Galleria immagini[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica