Species Plantarum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Species Plantarum
Species plantarum 001.jpg
Volume I, prima edizione, copertina.
Autore Carlo Linneo
1ª ed. originale 1753
Genere saggio
Sottogenere botanica, biologia
Lingua originale latino
Preceduto da Systema Naturae

Species Plantarum, pubblicato per la prima volta nel 1753, è un'opera in due volumi di Carl von Linné.[1]

La sua realizzazione costituì il punto di partenza della moderna nomenclatura botanica.[2]

Opera[modifica | modifica wikitesto]

Come consueto per la letteratura scientifica del tempo, il libro fu pubblicato in latino.

L'opera è di notevole interesse storico-scientifico per i seguenti aspetti:

  • contiene la descrizione di tutte le piante conosciute all'epoca;
  • ne consente agevolmente la identificazione, grazie alla attribuzione di ogni genere in una classe e in un ordine, stabiliti sulla base della semplice osservazione di stami e pistilli;
  • identifica ciascuna specie con un binomio latino, cioè con l'unione di due nomi: il nome del genere, comune ad una serie di specie; e il nome specifico, un epiteto che caratterizza e consente la univoca identificazione della specie. Questa convenzione è alla base di quella che oggi viene chiamata nomenclatura binomiale.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Linneo. Species Plantarum. Exhibentes plantas rite cognitas, ad genera relatas, cum differentiis specificis, nominibus trivialibus, synonymis selectis, locis natalibus, secundum systema sexuale digestas, prima edizione, pp. 1200, + XXXI. Stoccolma, Imprensis Laurentius Salvius, 1753.
  • Seconda edizione, 1762-1763.
  • Terza edizione, 1764.
  • Quarta edizione, a cura di Carl Ludwig Willdenow, 1797-1830.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carl von Linné è conosciuto anche con il nome di Linneo.
  2. ^ La porzione più antica (1789) dell'Orto botanico di Palermo, chiamata Sistema linneiano, fu organizzata secondo questo sistema di classificazione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]