Hierofalco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hierofalco
USAF falcon.jpg
Ibrido di girfalco e falco sacro
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Falconiformes
Famiglia Falconidae
Genere Falco
Sottogenere Hierofalco

Cuvier, 1817

Specie

Hierofalco Cuvier, 1817, è un sottogenere del genere Falco. A questo gruppo appartengono i falchi più robusti e di maggiori dimensioni:

  • Falco biarmicus Temminck, 1825 - lanario, con cranio e nuca rossicci o gialli, e guance attraversate da una stretta striscia scura. Si conoscono 5 sottospecie, tra cui il lanario di Feldegg (F. b. feldeggii); lunghezza 43-49 cm, peso 500-600 g (maschio), 700-900 g (femmina) e il lanario del Nordafrica (F. b. erlangeri).
  • Falco cherrug Gray, 1834 - falco sacro; lunghezza 46-54 cm, il maschio pesa 600-800 g e la femmina 1000-1300 g; si differenzia dal falco pellegrino per il modo di volare, per la forma più snella del corpo e per la maggior lunghezza della coda. Il falco dell'Altaj («F. altaicus»), secondo gli studi compiuti recentemente da G. P. Dementiev e A. Schagdarsuren, è soltanto una forma dalla colorazione scura del falco sacro, diffusa nell'Asia interna.
  • Falco rusticolus Linnaeus, 1758 - girfalco; lunghezza 52-63 cm, peso 900-1500 g (maschio), 1400-2100 g (femmina); la striatura sulle guance è molto debole o addirittura mancante; la livrea presenta sfumature chiare e scure.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

I falchi di questo gruppo sono cacciatori estremamente abili e veloci, che vivono sulle spoglie superfici montane, nei deserti, nelle steppe o nelle tundre. Rispetto ai falchi pellegrini essi hanno remiganti leggermente più larghe e meno appuntite, e una coda molto più lunga; queste caratteristiche permettono loro di catturare le prede sia in aria sia a terra.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Griffiths, Carole S. (1999): Phylogeny of the Falconidae inferred from molecular and morphological data. Auk 116(1): 116–130. PDF fulltext
  • Groombridge, Jim J.; Jones, Carl G.; Bayes, Michelle K.; van Zyl, Anthony J.; Carrillo, José; Nichols, Richard A. & Bruford, Michael W. (2002): A molecular phylogeny of African kestrels with reference to divergence across the Indian Ocean. Molecular Phylogenetics and Evolution 25(2): 267–277. DOI: 10.1016/S1055-7903(02)00254-3 (HTML abstract)
  • Helbig, A.J.; Seibold, I.; Bednarek, W.; Brüning, H.; Gaucher, P.; Ristow, D.; Scharlau, W.; Schmidl, D. & Wink, Michael (1994): Phylogenetic relationships among falcon species (genus Falco) according to DNA sequence variation of the cytochrome b gene. In: Meyburg, B.-U. & Chancellor, R.D. (eds.): Raptor conservation today: 593-599. PDF fulltext
  • Nittinger, F.; Haring, E.; Pinsker, W.; Wink, Michael & Gamauf, A. (2005): Out of Africa? Phylogenetic relationships between Falco biarmicus and other hierofalcons (Aves Falconidae). Journal of Zoological Systematics and Evolutionary Research 43(4): 321-331. DOI: 10.1111/j.1439-0469.2005.00326.x PDF fulltext
  • Wink, Michael & Sauer-Gürth, Hedi (2000): Advances in the molecular systematics of African raptors. In: Chancellor, R.D. & Meyburg, B.-U. (eds): Raptors at Risk: 135-147. WWGBP/Hancock House, Berlin/Blaine. PDF fulltext
  • Wink, Michael; Seibold, I.; Lotfikhah, F. & Bednarek, W. (1998): Molecular systematics of holarctic raptors (Order Falconiformes). In: Chancellor, R.D., Meyburg, B.-U. & Ferrero, J.J. (eds.): Holarctic Birds of Prey: 29-48. Adenex & WWGBP. PDF fulltext
  • Wink, Michael; Sauer-Gürth, Hedi; Ellis, David & Kenward, Robert (2004): Phylogenetic relationships in the Hierofalco complex (Saker-, Gyr-, Lanner-, Laggar Falcon). In: Chancellor, R.D. & Meyburg, B.-U. (eds.): Raptors Worldwide: 499-504. WWGBP, Berlin. PDF fulltext
uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli