Henry Carey, I barone Hunsdon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Henry Carey, di Steven van Herwijck, c. 1561-63.

Henry Carey (Hengrave, 4 marzo 1525Somerset House, Strand, Middlesex, 23 luglio 1596) era figlio di Maria Bolena e forse di Enrico VIII d'Inghilterra, anche se venne riconosciuto dal marito di Maria, Sir William Carey.

Il Re aveva concesso al cortigiano William Carey, marito di Maria Bolena, numerosi possedimenti e tenute nel corso della relazione con Maria Bolena e immediatamente prima della nascita del bambino. Essendo nato poco prima dell'inizio della relazione tra Enrico VIII ed Anna Bolena, è probabile che Enrico VIII sarebbe stato troppo in imbarazzo a riconoscere il suo figlio illegittimo avuto dalla sorella della sua amante, poiché in quel periodo era determinato a divorziare da Caterina d'Aragona per sposare Anna, quindi era più opportuno non rendere ufficiale la questione. In ogni caso, la somiglianza tra il giovane Henry ed il sovrano era tale da suscitare numerose speculazioni nei contemporanei.

William Carey morì il 23 giugno 1528 durante un'epidemia di sudore anglico (una malattia infettiva provocata con ogni probabilità dall'hantavirus e che flagellò ripetutamente l'Inghilterra durante tutto il XVI secolo). Alla morte del padre, Enrico VIII prontamente concesse ad Anna Bolena l'affidamento di suo nipote (e forse suo figlio) di due anni, Henry Carey. Peraltro, all'epoca la consuetudine di allevare a corte giovani rampolli di famiglie nobili era pratica abituale: la stessa Anna Bolena e Maria, madre di Henry, erano state educate presso la corte di Francia, grazie all'intercessione del loro padre Tommaso Bolena, diplomatico.

Nel 1559, quando la cugina (o forse sorellastra) Elisabetta I salì al trono, fu nobilitato come Barone di Hunsdon, con terre in Hertfordshire, Kent, Hampshire, e divenne Capitano dei Signori Pensionati di Elisabetta, guardia del corpo personale della Regina. Infine divenne Lord Ciambellano.

Nel 1569 (novembre) durante la rivolta delle terre del Nord, con l'aiuto dei dissidenti in Scozia, egli è chiamato come luogotenente-generale delle forze nel nord della Regina; la ribellione fu annientata nel febbraio 1570 e i restanti ribelli furono scacciati in Scozia.

Morì nel 1596, sinceramente compianto dalla Regina che predispose per lui un imponente funerale di stato. Fu sepolto nell'Abbazia di Westminster a Londra. Controllo di autorità VIAF: 74603572

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie