Gli anni struggenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gli anni struggenti
Titolo originale Il concorrente
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1979
Durata 90 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,66:1
Genere commedia
Regia Vittorio Sindoni
Soggetto Nicola Badalucco
Sceneggiatura Nicola Badalucco, Vittorio Sindoni, Mario Gallo
Produttore Mario Gallo
Casa di produzione Filmalpha - Megavision
Fotografia Safai Teherani
Montaggio Angelo Curi
Musiche Riz Ortolani
Interpreti e personaggi

Gli anni struggenti è un film italiano del 1979 diretto da Vittorio Sindoni con protagonista Fabio Traversa. Il film è uscito anche con il titolo Il concorrente.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Saverio Bivona, figlio di un pedagogo di Capo d'Orlando, è a Roma all'inizio degli anni sessanta per partecipare a un concorso tra ottomila candidati. È assillato dagli insegnamenti del padre che ha come modello il pedagogo svizzero Johann Heinrich Pestalozzi, ma si innamora di Andreina, un'altra candidata, e non ha voglia di studiare, preferisce andare in giro per la città eterna con la ragazza. Non si presenta all'esame, ma il padre, giunto dalla Sicilia, riesce a farglielo ripetere e lo costringe a ripresentarsi. Anche questa volta Saverio preferirebbe passeggiare con Andreina, ma non riesce a trovarla e allora decide di andare a fare l'esame dove manifesta la sua ribellione al dispotico padre in maniera eclatante rispondendo sempre di "no". Come altri della sua generazione, deciderà di lasciare la famiglia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Locandina de "Gli anni struggenti (Il concorrente)". URL consultato il 23-06-2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema