Fomes fomentarius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Fomes fomentarius
Fomes fomentarius.jpg
Fomes fomentarius
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Polyporales
Famiglia Polyporaceae
Genere Fomes
Specie F. fomentarius
Nomenclatura binomiale
Fomes fomentarius
(L.) J.Kickx f., 1867
Nomi comuni

Fungo dell' esca

Caratteristiche morfologiche
Fomes fomentarius
Cappello no disegno.png
Cappello no
Pores icon.png
Imenio pori
ND icona.png
Lamelle ND
Yellow spore print icon.png
Sporata gialla
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Immutabile icona.png
Carne immutabile
Parasitic ecology icon.png
Parassita
Nofoodlogo.svg
Non commestibile

Fomes fomentarius (L.) J.Kickx f., Fl. Crypt. Flandres: 237 (1867) è un fungo non commestibile della famiglia delle Polyporaceae.

Descrizione della specie[modifica | modifica sorgente]

Corpo fruttifero[modifica | modifica sorgente]

Perenne, sessile, a forma di "zoccolo", 10-40 cm di lunghezza; nel primo stadio di crescita il cappello presenta solchi concentrici e ondulati, con cresta molle e cinerognola; poi orlo arrotondato, rugginoso chiaro; a maturazione la cresta si presenta dura, massiccia, color ocra o brunastra, con margine rugoso.

Tubuli[modifica | modifica sorgente]

Lunghi, a più strati, rugginosi.

Pori[modifica | modifica sorgente]

Fini, rotondi, piccoli, da bianco crema a brunastri. Molto fragili.

Carne[modifica | modifica sorgente]

Suberosa o spugnosa, dura, bruno-rossastra.

  • Odore: marcatamente fungino oppure di legno, molto gradevole, specialmente in prossimità dei pori.

Spore[modifica | modifica sorgente]

Oblunghe, giallastre in massa.

Tronco parassitato da F. fomentarius

Habitat[modifica | modifica sorgente]

Fomes fomentarius - Köhler–s Medizinal-Pflanzen-111.jpg

Cresce su latifoglie, sia vive che morte, in estate-autunno, per diversi anni.

Commestibilità[modifica | modifica sorgente]

Non commestibile, di consistenza praticamente pari a quella del legno.

Nomi comuni[modifica | modifica sorgente]

  • Fungo dell'esca.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Dal latino fomes = esca, alimento del fuoco, per l'uso che se ne faceva una volta.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Un tempo veniva ridotto in polvere e mescolato a salnitro per facilitare l' accensione del fuoco.

Sinonimi[modifica | modifica sorgente]

  • Agaricus fomentarius (L.) Lam., (1783)
  • Boletus fomentarius L., Species Plantarum: 1176 (1753)
  • Elfvingia fomentaria (L.) Murrill, Bull. Torrey bot. Club 30(5): 298 (1903)
  • Elfvingiella fomentaria (L.) Murrill
  • Ochroporus fomentarius (L.) J. Schröt., Krypt.-Fl. Schlesien 3(1): 486 (1888)
  • Placodes fomentarius (L.) Quél., Enchiridion Fungorum, in Europa Media Præsertim in Gallia Vigentium (Paris): 171 (1886)
  • Polyporus fomentarius (L.) Fr., Systema mycologicum (Lundae) 1: 374 (1821)
  • Pyropolyporus fomentarius (L.) Teng, Chung-kuo Ti Chen-chun: 763 (1963)
  • Scindalma fomentarium (L.) Kuntze, Revis. gen. pl. (Leipzig) 3 (1898)
  • Ungulina fomentaria (L.) Pat., Essai Tax. Hyménomyc.: 102 (1900)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia