Ferrovia del Montafon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ferrovia del Montafon
Nome originale Montafonerbahn
Inizio Bludenz
Fine Schruns
Stati attraversati Austria Austria
Lunghezza 13 km
Apertura 1905
Gestore Montafonerbahn AG
Scartamento 1435 mm
Elettrificazione 15000 V ~ 16⅔ Hz
Ferrovie

La ferrovia del Montafon è una linea ferroviaria a scartamento normale, esercita a trazione elettrica dello stato federale del Vorarlberg, in Austria. Dal 1905 unisce Schruns e il circondario del Montafon a Bludenz, che è la stazione terminale della ferrovia dell'Arlberg e della ferrovia del Vorarlberg.

Elettrotreno a Schruns
Trenino a vapore storico al traino della BR 92.22

Percorso[modifica | modifica sorgente]

BSicon STR.svg Ferrovia del Vorarlberg da Lindau
BSicon BHF.svg 0,000 Bludenz
BSicon ABZrf.svg raccordo Umspannanlage Bürs
BSicon ABZlf.svg Ferrovia dell'Arlberg per Innsbruck
BSicon HST.svg 1,872 Bludenz-Moos
BSicon HST.svg 2,786 Brunnenfeld
BSicon WBRÜCKE.svg Alfenz
BSicon ABZlf.svg 2,884 raccordo Zementwerk Lorüns
BSicon WBRÜCKE.svg fiume Ill
BSicon HST.svg 4,075 Lorüns
BSicon WBRÜCKE.svg fiume Ill
BSicon BHF.svg 6,906 Sankt Anton im Montafon
BSicon HST.svg 8,142 Vandans
BSicon HST.svg 10,281 Kaltenbrunnen
BSicon ABZlg.svg 10,477 raccordo Wasserkraftwerk Rodund
BSicon BST.svg Biomasse Heizkraftwerk Montafon
Unknown route-map component "BS2+l" Unknown route-map component "BS2+r"
11,607
Bridge over water Bridge over water
Litz
Straight track Stop on track
11,750 Tschagguns
Unknown route-map component "KDSTxe" Straight track
Umladestelle Tschagguns
Unknown route-map component "exSTRrf" Straight track
Tronco ferroviario Tschagguns–Partenen
End station
12,717 Schruns

Storia[modifica | modifica sorgente]

La storia della breve ferrovia inizia il 18 dicembre del 1905 con l'apertura di 12,72 km di ferrovia tra Bludenz e Schruns. La ferrovia è privata e gestita dalla Montafonerbahn A.G.; stabilisce i collegamenti attraverso la vallata della regione del Montafon la cui economia è a impronta agricola ma con la predisposizione al turismo alpino e residenziale estivo. La valle è stata riconosciuta dall'Unesco come riserva di biosfere. Tra le presenze industriali odierne del distretto i bacini idrici artificiali, gestiti dalle Vorarlberger Illwerke e fabbriche di cioccolata.[1] La ferrovia venne alimentata a corrente continua a 650 volt, fino al 1950; nel 1955 vennero utilizzati anche due Schienenbus e un tram. In seguito la tensione venne elevata fino a 900 volt e, dal 1972, in seguito al totale riammodernamento della linea adeguata alla tensione unificata in Austria di 15 kVolt a corrente alternata monofase. Venne mantenuto un treno storico a vapore di vetture trainate dalla locomotiva delle ÖBB, Br 92.22.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tecnische daten

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Karl Zwirchmayr: Die Montafonerbahn – Bahn im Bild 46, Verlag Pospischil, Wien, 1985

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]