Ferrovia del Vorarlberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
del Vorarlberg
Nome originale Vorarlberger Bahn
Inizio Lindau
Fine Bludenz
Stati attraversati Germania Germania
Austria Austria
Svizzera Svizzera
Lunghezza 67,7 km
Apertura 1872
Gestore ÖBB
Precedenti gestori VB (1872-1885)
Scartamento normale
Elettrificazione 15000 V ~ 16⅔ Hz
Ferrovie

La ferrovia del Vorarlberg (detta in tedesco Vorarlberger Bahn) è una linea ferroviaria che attraversa la regione austriaca del Vorarlberg. Il percorso è analogo a quello dell'autostrada attraverso la Valle del Reno da Lindau al confine e da Hörbranz a Bludenz, dove confluisce nella ferrovia dell'Arlberg. L'intero percorso è gestito dalle Ferrovie Federali Austriache; Vi confluiscono varie linee che la rendono un importante itinerario internazionale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Vorarlberger Bahn.

Già nel 1847 veniva sottolineata l'importanza di una linea ferroviaria attraverso la regione del Vorarlberg ma molti problemi si presentavano per la sua realizzazione, come l'attraversamento dell'Arlberg dato che in precedenza in Austria non era ancora stato costruito nessun collegamento in aree così ardue come quella tirolese. Inoltre il Vorarlberg non possedeva rappresentanti a Vienna non essendo ancora uno stato autonomo. Nel 1853 intanto venivano aperte, la linea bavarese a Lindau e, nel 1857, gli itinerari della Svizzera da Rorschach a Rheineck e da Rheineck a Coira. Sul versante austriaco si realizzava la connessione nel 1859 Innsbruck-Wörgl Kufstein alla rete ferroviaria. Nel 1856 il presidente della neonata Camera dell'industria e del commercio del Vorarlberg, Carl Ganahl, presentava una domanda per la concessione di lavori preliminari pagando di tasca propria lo sviluppo del progetto. I lavori tuttavia non iniziarono se non dopo il 1865 con la firma di trattati internazionali. Nel marzo del 1867 un progetto ulteriore prevedeva la costruzione di un tunnel tra Sankt Anton e Langen. Il Consiglio Imperial Regio decideva di costruirlo solo il 1º maggio 1869. La costruzione vera e propria della linea del Vorarlberg iniziò nel mese di ottobre dell'anno 1870. Il grosso dei lavori veniva effettuato nel 1871, ma solo in sezioni e fatto in parte a causa dei problemi che causavano perdite di tempo prezioso.

La neocostituita società a responsabilità limitata del Vorarlberg, con sede a Vienna, riceveva la concessione dal Ministero degli Interni il 5 maggio 1871.

La prima corsa avvenne tra Bludenz e Lochau, il 30 giugno 1872 con una locomotiva a vapore, battezzata Bregenz. Nell'ottobre del 1872 si aprivano le linee di collegamento con Buchs e Lindau e il 23 novembre dello stesso anno avveniva la connessione a Sankt Margrethen. Un primo treno diretto dal 1º novembre 1873 veniva istradato sulla via da Zurigo a Monaco di Baviera. Solo nel 1884, la linea era collegata al resto della rete ferroviaria austriaca con la costruzione del tunnel dell'Arlberg. La linea ferroviaria è stata interamente elettrificata entro il 1954. Il potenziamento a doppio binario della sezione Bludenz-Feldkirch è avvenuto nel 1991 e tra Feldkirch e Bregenz nel 1995. La tratta Lochau Hörbranz-porto di Bregenz è ancora a semplice binario.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La linea ferroviaria è a doppio binario, con l'eccezione della tratta Bregenz-Lochau, e interamente elettrificata a 15 kV corrente alternata monofase a 16,7 Hz. L'alimentazione elettrica fino a Lindau, stazione di testa e termine dei servizi internazionali FFS e ÖBB, è a cura delle Ferrovie Federali Austriache. Dalla stazione di Feldkirch si dirama la linea a semplice binario, elettrificata di 18,5 km per Buchs che attraversa il territorio del Liechtenstein ma è gestita interamente dalle Ferrovie Federali Austriache. A Buchs avviene la connessione San Gallo-St. Margrethen-Sargans-Coira delle FFS. Insieme alla sezione Bludenz-Feldkirch, questa linea è una parte importante della connessione Eurocity Est-Ovest tra Vienna e Zurigo. A Buchs oltre all'inversione del senso di marcia vi è anche il cambio di locomotiva da FFS a ÖBB e viceversa.

Percorso[modifica | modifica sorgente]

Stazioni e fermate
Track turning from right
Ferrovia Radolfzell-Lindau
Junction from left
da Monaco di Baviera
Stop on track
Lindau-Aeschach
Junction both to and from left Track turning from right
Bridge over water Straight track
Bodenseedamm
End station Straight track
Lindau Hauptbahnhof
Unknown route-map component "eHST"
Lindau Langenweg
Non-passenger station/depot on track
Lindau-Reutin
Unknown route-map component "eHST"
Lindau Strandbad
Unknown route-map component "eHST"
Lindau-Zech
Restricted border on track
Confine di Stato Germania/Austria
Station on track
Lochau-Hörbranz
Unknown route-map component "eHST"
Haggen (dal 1940)
Unknown route-map component "eHST"
Langer Stein
Unknown route-map component "eHST"
Tannenbach
Stop on track
Bregenz Hafen
Station on track
Bregenz
Unknown route-map component "eABZlf"
Bregenzerwaldbahn
Stop on track
Riedenburg
Track turning from right Straight track
da Rorschach
Station on track Straight track
Sankt Margrethen
Junction to right Straight track
Ferrovia Chur–Sankt Margrethen
Unknown route-map component "AKRZo" Straight track
Autostrada 13 (Svizzera)
Unknown route-map component "GRENZE+WBRÜCKE" Straight track
Reno Confine di Stato Svizzera/Austria
Stop on track Straight track
Lustenau Markt
Stop on track Straight track
Lustenau
Junction from right Straight track
Anschlussbahn
Stop on track Straight track
Hard-Fußach
Non-passenger station/depot on track Straight track
Wolfurt-Lauterach West
Straight track Non-passenger station/depot on track
Wolfurt-Lauterach Nord
Junction to left Junction to right
Straight track Stop on track
Lauterach
Unknown route-map component "BS2l" Unknown route-map component "BS2r"
Lauterach Süd
BSicon DST.svg Wolfurt-Lauterach Nord
BSicon BHF.svg Wolfurt
BSicon HST.svg Schwarzach
BSicon HST.svg Haselstauden
BSicon BHF.svg Dornbirn
BSicon HST.svg Dornbirn Schoren
BSicon HST.svg Hatlerdorf
BSicon ABZrg.svg Anschlussbahn)
BSicon BHF.svg Hohenems
BSicon HST.svg Altlach-Bauern
BSicon ABZrg.svg Anschlussbahn
BSicon BHF.svg Götzis
BSicon TUNNEL2.svg tunnel Sattelberg (81 m)
BSicon BST.svg Klaus
BSicon HST.svg Klaus Lst
BSicon ABZlg.svg Anschlussbahn
BSicon HST.svg Sulz-Röthis
BSicon BHF.svg Rankweil
BSicon HST.svg Feldkirch Amberg
BSicon ABZlg.svg Ferrovia Feldkirch-Buchs
BSicon BHF.svg Feldkirch
Unknown route-map component "BS2+l" Unknown route-map component "BS2+r"
Unknown route-map component "exSTR" Enter tunnel
Unknown route-map component "exTUNNEL2" Unknown route-map component "tSTR"
tunnel Schattenburg
(138 m / 908 m)
Unknown route-map component "exSTR" Exit tunnel
Unknown route-map component "BS2l" Unknown route-map component "BS2r"
BSicon BHF.svg Frastanz
BSicon HST.svg Schlins
BSicon BHF.svg Nenzing
BSicon ABZlg.svg Raccordo industriale
BSicon BHF.svg Ludesch
BSicon HST.svg Nüziders
BSicon BHF.svg Bludenz
BSicon ABZrf.svg per Schruns
BSicon STR.svg Arlbergbahn per Innsbruck

Note[modifica | modifica sorgente]


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti