Ferrovia Štrba-Štrbské Pleso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Štrba-Štrbské Pleso
Stati attraversati Slovacchia Slovacchia
Lunghezza 4,5 km
Apertura 1896
Chiusura 1940
Riapertura 1970
Gestore ŽSR
Precedenti gestori Csorbatoi Fogaskerekü Vasut (1896-1940)
ČSD (1970-1992)
Scartamento 1000 mm
Elettrificazione 1500 V Corrente continua
Ferrovie

La ferrovia Štrba–Štrbské Pleso è una breve linea a scartamento metrico a cremagliera della regione degli Alti Tatra, in Slovacchia. La ferrovia, a trazione elettrica, è a carattere turistico; ha origine nella stazione di Štrba, sulla linea Košice–Bohumín, e termina a Štrbské Pleso sul lago omonimo, in una stazione comune con la ferrovia elettrica dei Tatra. La ferrovia, dismessa nel 1940, è stata ricostruita e riaperta in occasione dei Campionati mondiali di sci nordico 1970.

Stazione di Štrbské Pleso; sulla destra i binari di partenza a cremagliera
Elettromotrici a cremagliera in partenza da Štrbské Pleso

Storia[modifica | modifica sorgente]

La nascita della ferrovia è connessa con lo sviluppo turistico del comprensorio che portò alla costruzione di collegamenti ferroviari già negli anni settanta del XIX secolo. Nel 1871 venne completata la ferrovia Kassa–Oderberg e ben presto, sotto la guida di Emil Várnai, fu sviluppato un progetto di ferrovia a scartamento metrico per connettere Strbske Pleso alla stazione di Štrba, la cui licenza di costruzione venne concessa nell'estate del 1895 dal Ministero del Commercio austro-ungherese.

Per l'esercizio la concessionaria Ks.Od. fondò la Csorbatoi Fogaskerekü Vasut che il 30 luglio 1896 apriva la linea con trazione a vapore e operante solo durante la stagione estiva, da giugno a settembre, e nella stagione sciistica invernale. Per sei mesi l'anno veniva chiusa all'esercizio.

A partire dagli anni venti si cominciò a far sentire la concorrenza del traffico automobilistico e aumentando le difficoltà economiche nel 1924 la linea venne rilevata dalle Ferrovie dello Stato cecoslovacco (ČSD) ma il 14 settembre 1932 l'esercizio venne sospeso. L'11 dicembre 1936 fu revocata la licenza e nel 1940 la linea venne smantellata.

Nel 1968, in preparazione dei Campionati mondiali di sci nordico 1970 che si tenevano a Štrbské Pleso, venne intrapresa la ricostruzione della ferrovia; due terzi del percorso furono utilizzati procedendo solo ad una rettifica del rimanente tracciato. La stazione di Štrbské Pleso fu ricostruita in comune con la ferrovia elettrica dei Tatra. Alla stazione Štrba fu costruita una nuova zona partenze attrezzata per i treni a cremagliera. Infine la linea venne elettrificata a corrente continua a 1500 volt, alla stessa tensione utilizzata dalla ferrovia dei Tatra. Il 12 febbraio 1970 ebbe inizio il servizio sulla linea ricostruita.

Rotabili[modifica | modifica sorgente]

Locomotive del tipo usato sulla ferrovia prima della chiusura
  • Tre nuovi treni a cremagliera costruiti dalla SLM di Winterthur.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

  • Scartamento: 1000 mm
  • Tipo di cremagliera: Riggenbach
  • Lunghezza totale: 4,75 km
  • Lunghezza del tratto a cremagliera: 4,05 km
  • Pendenza media: 127‰
  • Dislivello superato: 444 m

Percorso della nuova linea[modifica | modifica sorgente]

BSicon KBHFa.svg 0,0 Štrba collegamento con Ferrovia Košice–Žilina
BSicon BRÜCKE1.svg 0,3
BSicon HST.svg 3,0 Tatranský Lieskovec
BSicon BRÜCKE2.svg 3,3
BSicon STR.svg Tratto a massima pendenza, 150‰
BSicon BHF.svg 4,8 Štrbské Pleso
BSicon STR.svg Ferrovia elettrica dei Tatra da/per Poprad

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti