Kaschau-Oderberger Bahn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kaschau-Oderberger Bahn
Stato bandiera Impero austriaco
Altri stati Austria-Ungheria Austria-Ungheria
Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Fondazione 1866
Chiusura 1921
Sede principale Budapest
Settore trasporti
Prodotti trasporti ferroviari

La k. k. privilegierte Kaschau-Oderberger Bahn (Ks.Od.), in ungherese cs. és kir. szab. Kassa-Oderbergi Vasút, era una compagnia ferroviaria privata dell'Impero austro-ungarico, fondata nel 1866. La linea principale della rete, la Kassa–Oderberg, univa la città ungherese di Kassa al confine prussiano presso Oderberg, e quindi alle zone minerarie della Slesia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La Kaschau-Oderberger Bahn ottenne nel 1866 la concessione per la costruzione di una linea ferroviaria che unisse con un tracciato il più diretto possibile la Prussia all'Ungheria. Il tracciato prescelto, aperto all'esercizio dal 1869 al 1872, collegò Oderberg, nella Slesia austriaca, con la città ungherese di Kassa. Nel 1870 la Ks.Od. attivò un'altra importante linea, la Abos–Eperjes, che permetteva il collegamento con la Galizia. L'importanza delle due linee consisteva principalmente nel trasporto del carbone dai bacini della Slesia ai territori ungheresi.

Negli anni successivi, la Ks.Od. assunse anche l'esercizio di numerose ferrovie locali concesse a piccole società private.

Dopo il 1918 la rete Ks.Od. venne a trovarsi nel territorio della neonata Cecoslovacchia. Data l'importanza delle linee, il nuovo governo decise di nazionalizzare la rete, che venne incorporata nella società statale ČSD nel 1921.

Rete[modifica | modifica sorgente]

Alla Ks.Od. appartenevano le linee:

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti