Ferro 3 - La casa vuota

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo bastone da golf, vedi Golf#I bastoni.
Ferro 3 - La casa vuota
Ferro 3.png
Una scena del film
Titolo originale 빈 집
Bin-jip
Lingua originale coreano
Paese di produzione Corea del Sud, Giappone
Anno 2004
Durata 88 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Kim Ki-duk
Soggetto Kim Ki-duk
Sceneggiatura Kim Ki-duk
Produttore Kim Ki-duk
Casa di produzione Kim Ki-duk Film, Cineclick Asia
Distribuzione (Italia) Mikado Film
Fotografia Jang Seong-back
Montaggio Kim Ki-duk
Scenografia Art Chungsol
Interpreti e personaggi
Premi

Ferro 3 - La casa vuota (hangŭl: 빈 집; latinizzazione riveduta della lingua coreana: Bin-jip) è un film del 2004 diretto da Kim Ki-duk.

Il film è stato presentato in concorso alla 61ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, in concorso come "film a sorpresa" ed il titolo è stato rivelato solo a rassegna iniziata.

Il ferro 3, inserito per volere del regista nei titoli tradotti, si riferisce alla mazza da golf usata dal protagonista, una delle mazze meno usate nel gioco.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia narra di Tae-Suk, un ragazzo che ha la strana abitudine di entrare nelle case momentaneamente disabitate e comportarsi come se ne fosse il padrone, lavando i panni sporchi dei proprietari e persino aggiustandone gli oggetti rotti o guasti. In una delle case in cui si introduce viene sorpreso da Sun-Hwa, una giovane donna che poi si apprenderà essere vittima di un marito violento. Al proprio rientro quest'ultimo sorprende lo sconosciuto nel proprio giardino, ma prima di poter avvisare le forze dell'ordine, ne subisce la "punizione". Il giovane lo bersaglia violentemente con delle palline da golf (colpite con la mazza ferro 3, da cui il titolo del film) per poi andare via con la ragazza che, senza che i due si siano scambiati una parola, decide di seguirlo.

Comincia così una fuga romantica in cui i due personaggi continuano ad abitare abusivamente case altrui. In una di queste trovano morto l’anziano proprietario e lo seppelliscono con cura e amorevole dedizione. All’arrivo del figlio del proprietario, allarmato che il padre non rispondesse al telefono, vengono trovati in casa e l'idillio nascente si interrompe. La polizia, convinta che Sun-Hwa sia stata rapita, arresta solo il ragazzo. Uscito dal carcere, Tae-Suk torna dalla sua amata e, grazie alla sua complicità, può finalmente baciarla, letteralmente, "alle spalle" del marito.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema