Facundo Parra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Facundo Parra
Facundo Parra.JPG
Dati biografici
Nome Facundo Manuel Carlos Parra
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 184 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Asteras Tripolis Asteras Tripolis
Carriera
Giovanili
2003-2004 Chacarita Juniors Chacarita Juniors
Squadre di club1
2004-2007 Chacarita Juniors Chacarita Juniors 91 (21)
2007-2009 Larissa Larissa 50 (10)[1]
2009-2010 Chacarita Juniors Chacarita Juniors 35 (14)
2010-2012 Independiente Independiente 52 (16)
2012-2013 Atalanta Atalanta 14 (0)
2013-2014 Independiente Independiente 28 (9)[2]
2014- Asteras Tripolis Asteras Tripolis 11 (3)
Nazionale
2005 Argentina Argentina U-20 10 (3)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 dicembre 2014

Facundo Manuel Carlos Parra (Buenos Aires, 15 giugno 1985) è un calciatore argentino, attaccante dell'Asteras Tripolis.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Ha cominciato la sua carriera nel 2004 nel Chacarita Juniors, squadra in cui ha militato per tre stagioni, fino al 2007, mettendo a segno 21 reti in 91 presenze in Primera B Nacional.

Passa così al Larissa, squadra del campionato greco, che lo prende in prestito per due stagioni. In Grecia segna complessivamente 9 gol in 46 presenze in campionato, più altre 3 partite senza gol segnati in Coppa UEFA. Scaduti i termini del prestito, fa ritorno al Chacarita.

Nel 2009 torna quindi al Chacarita per disputare la stagione in Primera División Argentina, riuscendo a realizzare 14 gol in 35 presenze. I suoi gol non bastano per salvare i Funebreros dalla retrocessione, cosa che avviene dopo il Torneo Clausura che vede il Chacarita perdere dodici della ultime tredici gare.

Independiente[modifica | modifica wikitesto]

Terminata la stagione passa all'Independiente, dove indossa la maglia numero 17. Ha segnato un gol di testa nella semifinale di ritorno della Copa Sudamericana 2010 contro la LDU Quito e altri gol nella finale della medesima competizione contro il Goiás, che portano il risultato dapprima sul 2-1 e poi sul 3-1. Inoltre nell'arco di due campionati ha segnato complessivamente 16 gol in 52 partite di campionato e 6 gol in 20 partite in Copa Sudamericana.

Il prestito all'Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 luglio 2012 passa in prestito con diritto di riscatto alla società italiana dell'Atalanta,[3] in Serie A[4]. Il 26 agosto 2012 debutta nella massima serie italiana subentrando a Giacomo Bonaventura nella partita persa per 1-0 contro la Lazio. Il 28 novembre 2012 segna la sua prima doppietta durante la partita di Coppa Italia vinta per 3-1 contro il Cesena. Dopo diverse partite giocate subentrando dalla panchina, il 27 gennaio 2013 gioca la sua prima partita da titolare in Serie A contro il Milan. Chiude la stagione con 14 presenze senza gol in campionato e 2 presenze con 2 gol in Coppa Italia.

Ritorno all'Independiente e seconda parentesi in Grecia[modifica | modifica wikitesto]

Terminato il prestito all'Atalanta fa ritorno al Chacharita Juniors, che pochi giorni più tardi lo cede a titolo definitivo all'Independiente, nel frattempo retrocesso nella seconda serie argentina. Al termine della stagione 2013-2014, nella quale Parra mette a segno 9 gol in 29 presenze, l'Independiente chiude il campionato al terzo posto in classifica e dopo uno spareggio vinto per 2-0 contro l'Huracan ottiene la promozione nella massima serie argentina dopo una sola stagione di permanenza in seconda serie. Il 5 agosto 2014 passa all'Asteras Tripolis, squadra della massima serie greca. Fa il suo esordio con la formazione ellenica il 28 agosto 2014, quando gioca gli ultimi quattro minuti della partita di Europa League persa per 3-1 dalla sua squadra sul campo degli israeliani del Maccabi Tel Aviv[5]; tre giorni più tardi gioca invece la sua prima partita di campionato, in casa contro il Levadiakos (2-1)[6]. Il 14 settembre 2014 gioca da titolare nella partita persa per 2-1 dalla sua squadra sul campo del Panionios; nel corso del match segna il gol del momentaneo 1-1, realizzando quindi la sua prima rete con la maglia dell'Asteras[7]. Quattro giorni più tardi, il 18 settembre, segna il suo primo gol in carriera in Europa League nella partita pareggiata per 1-1 sul campo del Besiktas[8]. Si ripete il successivo 2 ottobre, quando segna un gol al Partizan Belgrado nella seconda giornata della fase a gironi[9]. Al termine del girone l'Asteras viene eliminato dalla coppa, nella quale Parra ha un bilancio complessivo di 3 gol in 6 presenze.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 ha giocato 10 partite e segnato 3 gol con l'Under-20 dell'Argentina.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Independiente: 2010

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 58 (11) se si comprendono anche le presenze nei playoff per la qualificazione alle coppe europee
  2. ^ 29 (9) se si comprende lo spareggio per la promozione nella massima serie argentina
  3. ^ Esclusiva TA - Ecco le modalità dell'arrivo di Parra all'Atalanta Tuttoatalanta.com
  4. ^ [1] Fantagazzetta.com - I flop del calciomercato
  5. ^ Referto partita Soccerway.com
  6. ^ Referto partita Soccerway.com
  7. ^ Referto partita Soccerway.com
  8. ^ Referto partita Soccerway.com
  9. ^ Referto partita Soccerway.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]