Evergrey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Evergrey
Evergrey live del Nosturi, 2008
Evergrey live del Nosturi, 2008
Paese d'origine Svezia Svezia
Genere Progressive metal
Power metal[1]
Periodo di attività 1996 – in attività
Album pubblicati 8
Studio 6
Live 1
Raccolte 1

Gli Evergrey sono una band progressive/power metal formata a Göteborg, Svezia. La band è stata fondata nel 1996 da Tom S. Englund e il loro album di debutto è The Dark Discovery pubblicato nel 1998.

Eventi recenti[modifica | modifica wikitesto]

Gli Evergrey hanno pubblicato nel Settembre 2008 il loro settimo album studio, intitolato "Torn". Dopo le dimissioni del vecchio bassista, gli Evergrey hanno ingaggiato l'ex-Stratovarius Jari Kainulainen. Le 20000 copie dell'edizione limitata contenentila bonus track "Caught In a Lie" sono state vendute in poche settimane. L'8 maggio 2010, attraverso un comunicato del frontman Tom S. Englund, viene annunciata l'uscita dal gruppo di Dahnage, Ekdahl e Kainulainen rispettivamente chitarrista, batterista e bassista, e contemporaneamente la loro sostituzione con Marcus Jidell (chitarra, ex Royal Hunt), Johan Niemann (basso, ex Therion) e Hannes Van Dahl (batteria).[2]

Tematiche[modifica | modifica wikitesto]

Le tematiche degli Evergrey sono tipicamente cupe. Oltre al tema della morte e della solitudine, vi sono spesso riferimenti a paranoia, alienazione (In Search of Truth) e un intero album basato sul tema del controllo intellettuale sugli ignoranti ad opera dei carismatici leader religiosi (The Inner Circle).

Recreation Day è un album che tratta diverse questioni; variando dalla paura della Morte, il lutto, e il dolore in generale. Attimi che contribuiscono ad un forte concetto di ri-creazione di se stessi. Tali idee sono esplorate da diversi punti di vista, dalla meditazione del suicidio ( "As I Lie Bleeding"), lutto dopo un funerale ( "I'm Sorry" cover di Dilba Demirbag's)e la gente che muore guardando indietro sui loro "imperdonabili" peccati ("Unforgivable"). "Unforgivable" utilizzato anche come catalizzatore per il prossimo album, (The Inner Circle), che si è occupato degli stessi due problemi descritti nella canzone: la religione e gli abusi sui minori.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Encyclopaedia Metallum - Evergrey
  2. ^ evo-blog.it, Importanti news in casa Evergrey, 08-05-2010. URL consultato l'08-05-2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]