Enrico Alleva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Enrico Alleva (Roma, 16 agosto 1953) è un etologo italiano.

Dal 2008 al 2012 è stato Presidente della Società Italiana di Etologia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la laurea in Scienze biologiche con Giuseppe Montalenti presso l'Università "La Sapienza" di Roma, perfeziona gli studi sul comportamento animale presso la Scuola Normale Superiore di Pisa (supervisionato da Floriano Papi) e in stage specialistici sia in Italia che all’estero (Stanford University con Seymour Levine, Università di Edimburgo con Aubrey Manning, Seattle con Lucio G. Costa).

Membro dei consigli scientifici di ANPA, WWF, Legambiente, Stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli, Istituto della Enciclopedia Italiana "Giovanni Treccani", Dipartimento CNR "Scienze della vita", Commissione Antartide. È stato presidente della Stazione zoologica Anton Dohrn dal 2011 al 2013. E' da settembre 2014 Presidente del Consiglio Tecnico Scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI). È socio corrispondente dell’Accademia nazionale dei Lincei per la Sezione Zoologia e applicazioni, dell'Accademia Medica di Roma e dell'Accademia delle scienze di Bologna. Ha ricevuto il premio “G.B. Grassi” dell’Accademia dei Lincei, la Medaglia Anokin dell’Accademia russa delle Scienze mediche e, nel 2013, il premio Masaniello - Napoletani Protagonisti, nella categoria "scienze". Dal 1990 dirige il Reparto di Neuroscienze comportamentali all’Istituto Superiore di Sanità di Roma.

Autore di oltre 200 pubblicazioni su riviste internazionali, ha collaborato con Il Manifesto, La Stampa, Il Messaggero, Linea d’ombra, L’Indice dei libri del mese e vari altri periodici nazionali. Co-curatore, con Sir Patrick Bateson, del IV Volume "Frontiere della Vita - Biologia del Comportamento" dell'Enciclopedia Treccani. Ha pubblicato i libri Il tacchino termostatico (Theoria, 1990), che ha ottenuto il Premio Letterario Gambrinus "Giuseppe Mazzotti", Consigli a un giovane etologo (Theoria, 1994), con Nicoletta Tiliacos, e La mente animale (Einaudi, 2008), che è stato premiato nella sezione "Saggi" della sesta edizione del Premio Letterario Merck Serono e il Premio Città delle Rose per la sezione "Tematiche giovanili". Dal 2010 al 2011 è stato membro del Comitato Direttivo del Dizionario Biografico degli Italiani dell'Enciclopedia Treccani.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 60674571