Donato Faggella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Donato Faggella
Stemma del Regno d'Italia Parlamento del Regno d'Italia
Senato del Regno d'Italia
Luogo nascita San Fele
Data nascita 8 luglio 1867
Luogo morte Roma
Data morte 27 agosto 1939
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione magistrato

Donato Faggella (San Fele, 8 luglio 1867Roma, 27 agosto 1939) è stato un magistrato e politico italiano.

Nato da Gabriele e Alfonsa Maraffini, si laureò in giurisprudenza e si abilitò alla professione forense. Intrapresa la carriera da magistrato, il 12 aprile 1893 venne nominato uditore giudiziario. Fu destinato prima al Tribunale di Roma e, dopo, alla Corte d'Appello della capitale. Dopo vari incarichi passò al Tribunale di Napoli. Nel 1901 si trasferì a Roma e, nel 1906, entrò nel gabinetto del sottosegretario di Stato alla Giustizia. Nel luglio del 1907 ebbe l'incarico di presidente del Tribunale di Como. L'anno successivo tornò alla Corte d'Appello della capitale. Dal 1910 al 1911 ricoprì l'incarico di segretario del Consiglio Superiore della Magistratura. il 9 agosto 1911 divenne presidente del Tribunale di Roma.

Fu, poi, consigliere della Corte di cassazione (1915-1924) e primo presidente della Corte d'appello di Roma (1924-1936). Nel 1929, su proposta del ministro della Giustizia Alfredo Rocco, ricevette la nomina di senatore.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia
— 17 marzo 1907
Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
— 7 novembre 1912
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia
— 12 febbraio 1914
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
— 19 novembre 1922
Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine della Corona d'Italia
— 18 aprile 1932
Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro
— 2 marzo 1911
Ufficiale dell'Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro
— 27 dicembre 1914
Commendatore dell'Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro
— 26 gennaio 1922
Grande ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro
— 28 gennaio 1926
Cavaliere di Gran Croce decorato con Gran Cordone dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce decorato con Gran Cordone dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
— 30 dicembre 1937

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Michele Strazza, Lucani in Parlamento. Repertorio di deputati e senatori lucani, Venosa, EdiMaior, 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]