Diritto costituzionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il diritto costituzionale appartiene alla famiglia del diritto pubblico e si occupa, inizialmente, dell’evoluzione e dell’organizzazione dello Stato e dei rapporti tra autorità pubblica e individuo. Le origini del diritto costituzionale possono già individuarsi nella Magna Charta Libertatum del 1215, ma i canoni che disegnano il costituzionalismo moderno si trovano affermati e concettualizzati, successivamente, nella letteratura politica e giuridica che si afferma, in Inghilterra, con il Bill of Rights del 1689, in Nord-America, con la Dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti d'America del 1776 e, in Francia, con la Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino del 1789 [1].

Da un punto di vista formale-positivista, invece, appartiene alla branca del diritto costituzionale tutto ciò che è oggetto di disciplina da parte della Costituzione, delle leggi costituzionali e degli altri atti normativi e giurisprudenziali che vi diano diretta attuazione.

Ambiti tematici del diritto costituzionale italiano[modifica | modifica sorgente]

  1. Concetti fondamentali
    1. Ordinamento giuridico
    2. Forme di stato e forme di governo
  2. La formazione dell'ordinamento italiano
    1. Statuto albertino
    2. Regime fascista
    3. periodo costituzionale transitorio e Assemblea costituente
    4. Costituzione della Repubblica
  3. Rappresentanza politica
    1. Popolo e corpo elettorale
    2. Sistemi elettorali
    3. Status di parlamentare
    4. Parlamento
  4. Attività parlamentari
    1. Funzione legislativa
    2. Funzione di revisione costituzionale
    3. Funzione di controllo e di indirizzo
    4. Funzione di inchiesta
  5. Sistema delle fonti del diritto
  6. Presidente della Repubblica
  7. Governo e pubbliche amministrazioni
  8. Autonomie locali
  9. Libertà e diritti fondamentali
  10. Garanzie giurisdizionali
  11. Giustizia costituzionale

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti (A.I.C.) è un'importante associazione di professori di diritto costituzionale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Marilisa D’Amico, Giuseppe D’Elia, Diritto costituzionale, FrancoAngeli, Milano, 2012

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Roberto Bin, Giovanni Pitruzzella, Diritto costituzionale, Giappichelli, 2012
  • Marilisa D’Amico, Giuseppe D’Elia, Diritto costituzionale, FrancoAngeli, Milano, 2012
  • Giuseppe De Vergottini, Diritto costituzionale, CEDAM, 2012
  • Temistocle Martines, Diritto costituzionale, Giuffré, 2010
  • Manlio Mazziotti Di Celso, Giulio M. Salerno, Manuale di diritto costituzionale, CEDAM, 2010
  • Livio Paladin, Diritto costituzionale, CEDAM, 1998
  • Paolo Caretti, Ugo De Siervo, Diritto costituzionale e pubblico, Giappichelli, 2012
  • Francesco Dal Canto, Saulle Panizza, Manuale di diritto costituzionale italiano ed europeo vol. 1 - Lo stato e gli altri ordinamenti giuridici, i principi fondamentali, i diritti e doveri costituzionali (curato da Roberto Romboli), Giappichelli, 2011
  • Elena Malfatti, Andrea Pertici, Emanuele Rossi, Manuale di diritto costituzionale italiano ed europeo vol. 2 - Le istituzioni politiche (curato da Roberto Romboli), Giappichelli, 2011
  • Paolo Passaglia, Andrea Pertici, Manuale di diritto costituzionale italiano ed europeo vol. 3 - Le fonti del diritto e gli organi di garanzia costituzionale (curato da Roberto Romboli), Giappichelli, 2009
  • Peter Häberle, Pluralismo y Constitución, Tecnos, Madrid, 2 ed., 2013

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Diritto Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Diritto