Denominazione comune internazionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In farmacologia, la Denominazione Comune Internazionale (DCI) è il nome unico, attribuito dalla Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ad ogni principio attivo (identità chimica terapeutica).

La OMS esercita la funzione di nomenclatura dei principi attivi dei farmaci dal 1953, allo scopo di rendere univoci e inequivocabili i loro nomi in tutto il mondo.

La DCI è indicata su tutte le confezioni dei farmaci distribuiti nelle farmacie; generalmente è scritta in caratteri piccoli sotto al nome commerciale. Quest'ultimo è il nome di fantasia, spesso non legato a quello del principio attivo, con cui le ditte farmaceutiche lanciano i loro prodotti sul mercato.

I medici, che nei loro studi sono soliti conoscere le sostanze terapeutiche con il nome del principio attivo, possono prescrivere i farmaci sia utilizzando la DCI (che sono tenuti a conoscere dalla letteratura scientifica) sia il nome commerciale (che viene loro presentato dalle ditte farmaceutiche).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]