Deltadromeus agilis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Deltadromeus
Deltadromeus.jpg
Deltadromeus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Tetrapoda
Superclasse Amniota
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauria
Superordine Dinosauria
Ordine Saurischia
Sottordine Theropoda
Infraordine Ceratosauria
Superfamiglia Abelisauroidea
Famiglia Noasauridae
Genere Deltadromeus
Sinonimi

Bahariasaurus

Il Deltadromeus è un genere dei teropodi basali appartenente ai ceratosauri del Nordafrica. I suoi arti sono relativamente lunghi rispetto al corpo, e il cranio non è ancora stato trovato. In particolare sono stati descritti 2 Deltadromeus agilis, rinvenuti nella Bahariya Formation, risalenti al Cretaceo Superiore, circa 95 milioni di anni fa.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Ricostruzione di deltadromeo

Lo scheletro più completo di Deltadromeus misura circa 8 metri di lunghezza, con un peso stimato alle 2 tonnellate.

Un secondo esemplare è stato descritto da Ernst Stromer come Bahariasaurus (che prende il nome dal luogo di ritrovamento), ma è stato designato come Deltadromeus da Paul Sereno nel 1996. Questo secondo esemplare risulta essere più grande del primo, con un femore lungo circa 1.22 metri. Gli scheletri di Deltadromeus sono stati trovati anche nelle stesse formazioni dei grandi teropodi Africani quali Spinosaurus o Carcharodontosaurus.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Prima considerato come un grande Celorusauriano, ora è classificato come un Abelisauro.

  • Theropoda
  • Neotheropoda
  • Ceratosauria
  • Neoceratosauria
  • Abelisauroidea
  • Noasauridae
Tetrapoda
Amniota
 Reptilia
  Sauropsida
   Diapsida
    Archosauromorpha
     Archosauria
      Dinosauromorpha
       Dinosauria
        Saurischia
         Eusaurischia
          Theropoda
            Neotheropoda 
             Ceratosauria
              Neoceratosauria
               Abelisauroidea
                Noasauridae


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]