David Weinberger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David Weinberger

David Weinberger (New York, 1950) è un filosofo e scrittore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È un tecnologo della comunicazione, speaker di professione[1] e commentatore, forse meglio conosciuto come co-autore del Cluetrain manifesto (inizialmente un sito web, e solo dopo un libro, descritto come "un manuale per l'Internet marketing"[2]). Il lavoro di Weinberger è focalizzato su come Internet sta cambiando le relazioni umane, la comunicazione e la società.

Filosofo per formazione, ha conseguito un Ph.D. all'Università di Toronto e ha insegnato in college fra il 1980 e il 1986. È stato autore della striscia comica Inside Woody Allen dal 1976 fino al 1983.[3] È stato consulente marketing e consigliere di amministrazione in diverse aziende high-tech. Attualmente è fellow del Berkman Center for Internet and Society alla Harvard Law School e co-direttore dell'Harvard Library Innovation Lab. Ha ottenuto il titolo di Senior Internet Advisor durante la nomination di Howard Dean al Partito Democratico, ed è stato consigliere tecnologico per la campagna presidenziale 2008 di John Edwards.[4]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • David Weinberger, The Cluetrain Manifesto: The End of Business as Usual, (with Christopher Locke, Rick Levine, e Doc Searls), Cambridge, Mass., Perseus Books, 2000, ISBN 0-7382-0244-4.
  • Small Pieces Loosely Joined: A Unified Theory of the Web, 2002 (Arcipelago web)
    • Edizione originale:
      • David Weinberger, Small Pieces Loosely Joined: A Unified Theory of the Web, New York, Basic Books, 2002, ISBN 978-0-7382-0850-3.
    • Edizione italiana:
      • David Weinberger, Arcipelago web, Milano, Sperling & Kupfer, 2002, ISBN 88-200-3380-1.
  • Everything is miscellaneous: the power of the new digital disorder, 2007 (Elogio del disordine: le regole del nuovo mondo digitale)
    • Edizione originale:
      • David Weinberger, Everything is miscellaneous: the power of the new digital disorder, New York, Times Books, 2007, ISBN 978-0-8050-8043-8.
    • Edizione italiana:
      • David Weinberger, Elogio del disordine: le regole del nuovo mondo digitale, Milano, BUR Rizzoli, 2010, ISBN 978-88-17-03911-6.
  • Too Big to Know: Rethinking Knowledge Now That the Facts Aren't the Facts, Experts Are Everywhere, and the Smartest Person in the Room is the room, 2011 (La stanza intelligente: La conoscenza come proprietà della rete)
    • Edizione originale:
      • David Weinberger, Too Big to Know: Rethinking Knowledge Now That the Facts Aren't the Facts, Experts Are Everywhere, and the Smartest Person in the Room, New York, Basic Books, 2011, ISBN 978-0-465-02142-0.
    • Edizione italiana:
      • David Weinberger, La stanza intelligente: La conoscenza come proprietà della rete, Torino, Codice Edizioni, 2012, ISBN 978-88-7578-316-7.

Altri lavori[modifica | modifica wikitesto]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gold Stars Speakers Bureau - David Weinberger
  2. ^ Netwatch. (15 aprile, 1999) Guardian Unlimited
  3. ^ On the Move: Web philosopher finds a thrill in evolving medium
  4. ^ Susan Bratton, Interview with David Weinberger, PLM. URL consultato il 21 novembre 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 17845919 LCCN: n85347503