DJ Gruff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
DJ Gruff
Nazionalità Italia Italia
Genere Rap
Underground rap
Alternative jazz
Turntablism
Periodo di attività 1982 – in attività
Album pubblicati 12
Studio 12

Sandro Orrù, artisticamente noto come Dj Gruff, Gruffetti o Lowdy N.C.N. (Terralba, 8 gennaio 1965), è un disc jockey, beatmaker e rapper italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sandro Orrù, sardo (Terralba provincia di Oristano) di origine ma nato a Roma. Entra a contatto per la prima volta con la cultura hip hop nel 1982 a Torino, grazie alla passione per lo scratch; successivamente espande il suo interesse alla breakdance, al beatbox e quindi al rap, di cui inizia a fare pratica.

Verso il 1986 inizia a frequentare Milano, dove si ritrova con Top Cat, Skizo, Kaos One e Sean, entrando nella Fresh Press Crew, che subito dopo diventa Radical Stuff. Suona in vari locali fino a registrare intorno al 1990 "Let's get dizzy". Comincia a frequentare i centri sociali partendo dalla Pergola. Sempre in quel periodo entra nel gruppo Casino Royale, con cui suona in molti concerti collaborando nel corso degli anni a tre dei loro dischi.

Successivamente si sposta a Bologna dove conosce Deda e su richiesta del suo amico Soul Boy entra nell'etichetta Century Vox, registra con Speaker Deemo il mix "Sfida il buio - Questione di stile" e con gli Isola Posse All Stars stampa il mix "Passaparola". Produce sempre per la Century Vox il primo mix degli OTR e dei Sa Razza. Nel 1992, tra Milano e Bologna, inizia la produzione di un doppio album con parecchi ospiti dal nome Rapadopa: il nome venne fuori in combinazione con Flaco di Milano (il disco era in preproduzione per la Polygram ma Gruff, non trovandosi d'accordo su certi metodi, cambiò tutto, proseguendo con l'etichetta bolognese). Rapadopa esce nel gennaio 1993, distribuita Sony, e riscuote un buon successo.

Nel 1994 stampa con i Sangue Misto l'album SxM: il disco è universalmente riconosciuto una pietra miliare del rap italiano nonché oramai un classico. Nel 1996 si trasferisce in Salento e inizia a produrre Zero Stress spostandosi spesso a Bologna e a Milano. Per questo album si autoproduce, pubblicandolo nel 1996 per la sua personalissima etichetta "0s3ss"; il cd riscuote successo ma Gruffetti non lo deposita alla SIAE e non lo ristampa fino all'anno dopo quando decide di dare le edizioni ai Casino Royale e di stamparne ancora un po' di copie . In quell'anno l'etichetta 0s3ss produce il cd di Kaos One, Fastidio. Fonda con altri dj's la crew Alien Army (primo gruppo di turntablist in Italia), con cui pubblica "Il contatto" (1997), "Orgasmi meccanici", per l'etichetta personale degli amici Royalize.

Nel 1998 firma un contratto con la PolyGram con la quale fa uscire l'ep "Il Suono Della Strada". Il contratto prevede altri 2 album ma, appena all'inizio dei lavori del primo, Gruff li abbandona per la seconda volta. Nel frattempo collabora con vari personaggi della scena hiphop Italiana. Lo stesso anno fa uscire 3 vinili instrumentali più effetti, dal nome " 3 Tocchi " - Vol 1 - Vol 2 - Vol 3, e l'album "O Tutto O Niente". Nel 2000 scratcha nel film "Zora la vampira", partecipandovi con 2 canzoni. Dal 2001 vive tra Torino e Tokyo e ha continuato a collaborare con vari artisti musicomani. Parecchie collaborazioni in programma e vari progetti da portare a termine. Ha fatto parte dei seguenti gruppi: Ghost Town Rockers, the Place2Be, Fresh Press Crew, Radical Stuff, Casino Royale, Isola Posse All Stars, Sangue Misto, 0s3ss, Alien Army, Royalize, Maserio. Ora ha un gruppo tutto suo chiamato Gruffetti e the Sinfonaito e sta ultimando 2 album su cui sta lavorando da anni. È inoltre un prolifico organizzatore di eventi musicali, tra cui: - Gusto Dopa al Sole: festival rap/reggae che si svolge da otto anni in Salento; -Valvarap: sfida di rap; -Valvascratch: sfida di scratch; -Valvabeat: sfida di beat.

Nel settembre del 2007 dj Gruff chiama a raccolta alcuni tra i più noti Mc's, DJ e produttori da tutta Italia per dar vita ad un progetto unico nel suo genere: Viene e va, un "work in progress" scaricabile gratuitamente diviso in due parti, un lato "A" ed uno "B". Il primo lato, supera abbondantemente il quarto d'ora, realizzato totalmente "a distanza", comprende al suo interno le musiche originali curate dal trio di produttori Ka-Tet (composto da Detox aka Diego Faggiani, Monom3 aka Omar Barcali e ZapaN aka Matteo Pisanu), più il rap degli gli mc's: Svez, Menhir, Gruff, Esa, Ekspo, Phogna, Paura, Danno, Domasan, Toni Joz, Speaker Cenzou, Vaitea. Sono state inoltre incise sul brano le voci di Polda, le percussioni di Roberto Chiga (percussionista del già menzionato progetto Sinfonaito),gli scratch di Dj Spass e dello stesso Dj Gruff. e infine, l'introduzione di Dj Enzo. Segue poi il lato "B", attualmente in fase di realizzazione, che comprende alcuni tra gli mc's emergenti d'Italia, più la produzione di Bioshi, Blaster e Y.

Nel 2009 esce per l'etichetta Sinfonie l'album Sandro O.B. con diversi ospiti, tra cui Cenzou, Esa, Dre Love[1],mentre a fine 2010 pubblica Phonogruff.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Solista[modifica | modifica wikitesto]

Con i Radical Stuff[modifica | modifica wikitesto]

Con gli Isola Posse All Stars[modifica | modifica wikitesto]

Con i Sangue misto[modifica | modifica wikitesto]

Con gli Alien Army[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella canzone La storia presente nell'album Uno (2005), DJ Gruff nomina svariati rapper tra cui DJ War e un "palazzo dopale", che altro non è che il Palazzo Baronale di Lizzanello, in cui i due vivevano dirimpettai.
  • Dopo aver dato vita ai dissing 1 vs 2, Sucker per sempre, brani in cui DJ Gruff espone il suo colorito disappunto nei confronti del gruppo hip hop/crossover Articolo 31, il 27 luglio 2010 viene pubblicata su YouTube una traccia chiamata Il mio nemico, in cui cantano sia l'ex voce degli Articolo 31 che DJ Gruff, che mostrano così di non essere più in disaccordo come accadeva nel decennio scorso. Nel 2011 esce (sempre prodotta da Fabio B) una seconda traccia dal nome Vergogna (The Anthem), in cui i due artisti rispondono alle polemiche scatenate dalla loro precedente riappacificazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lunedì esce il nuovo album di DJ Gruff in www.rockit.it. URL consultato il 06-11-2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]