Crossocheilus oblongus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Crossocheilus oblongus
Crossocheilus siamensis (2) by Ark.jpg
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Ostariophysi
Ordine Cypriniformes
Famiglia Cyprinidae
Genere Crossocheilus
Specie C. oblongus
Nomenclatura binomiale
''Crossocheilus oblongus''
Kuhl & Van Hasselt, 1823
Sinonimi
  • Crossocheilus siamensis
  • Epalzeorhynchus siamensis
  • Epalzeorhynchos siamensis
Nomi comuni

Volpe volante siamese

Crossocheilus oblongus è un pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia Cyprinidae, conosciuto comunemente come volpe volante siamese.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Isole del Sud-Est Asiatico. Acque correnti di Sumatra, di Giava, della Thailandia, del Borneo e della Malaysia.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Lunghezza: 16 cm.

Presenta corpo siluriforme con dorso di colore verde-bruno e ventre giallo argenteo chiaro. I fianchi sono percorsi da una banda nera piuttosto larga, bordata superiormente di giallo. Le pinne hanno base incolore con tracce di giallo e solo la pinna dorsale presenta una base lunga e scura. Presenta una tipica bocca con forma rivolta verso il basso adatta a rashiare il velo algale degli oggetti sommersi. Spesso viene confuso anche con Epalzeorhynchos kalopterus, quest'ultimo però presenta colori più accesi.

Dimorfismo sessuale: sul maschio si sviluppano tubercoli sulla testa durante il periodo riproduttivo.

Crossocheilus siamensis.jpg

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Vive pacificamente in branchi che difficilmente superano i cinque esemplari, nei quali si stabilisce un ordine gerarchico che a volte può sfociare in scaramucce ed inseguimenti. Copre i livelli di nuoto centrale ed inferiore di corsi d'acqua con forte corrente.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Dopo la formazione dei tubercoli nel maschio la coppia all'interno del branco s'isola. La femmina una volta deposte le uova e fecondate dal maschio le abbandona.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Onnivoro, anche se prevalentemente erbivoro. La bocca viene utilizzata per raschiare le alghe che crescono sopra le rocce ed altri elementi sommersi, tuttavia non disdegna qualche insetto od altri organismi animali acquatici.

Acquariofilia[modifica | modifica sorgente]

Viene allevato e riprodotto in acquario.

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

Ci sono una serie di minacce per gli habitat nella parte orientale del Borneo, tra cui la deforestazione e grandi progetti nel settore agricolo, tuttavia, la misura in cui questa specie sarebbe minacciata da queste problematiche non è noto.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Scheda su Fishbase [1];
  • Scheda su IUCN Red List [2];
  • Scheda su Acquadivetro [3];
  • Scheda su Pesci D'Acquario [4];
  • Scheda su Acquariofilia Consapevole [5].
pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci