Cristiana Sofia Carlotta di Brandeburgo-Bayreuth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cristiana Sofia Carlotta di Brandeburgo-Kulmbach (Neustadt an der Aisch, 15 ottobre 1733Jagdschloss Seidingstadt, 8 ottobre 1757) è stata una principessa del ramo Brandeburgo-Kumbach, un ramo cadetto della casata Hohenzollern (ramo di Weferlingen) e, per matrimonio, divenne duchessa di Sassonia-Hildburghausen.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cristiana Sofia Carlotta era l'unica sopravvissuta dei figli nati dal matrimonio tra il margravio Federico Cristiano di Brandeburgo-Bayreuth e sua moglie Vittoria Carlotta di Anhalt-Bernburg-Schaumburg-Hoym, figlia del principe Vittorio I di Anhalt-Bernburg-Schaumburg-Hoym. La principessa fu educata a Copenaghen, alla corte di sua zia, la regina danese Sofia Maddalena di Brandeburgo-Kulmbach, insieme alla cugina Luisa.

Fu proprio sua zia a combinare le nozze di Cristiana con il suo ex-genero, il duca Ernesto Federico III di Sassonia-Hildburghausen. Il matrimonio venne celebrato nel palazzo di Christiansborg il 20 gennaio 1757.

Descritta come donna molto religiosa, Cristiana trovò una corte improntata ad un rigido galateo e ad inutili sprechi. In aggiunta a tali spese fisse, la duchessa aveva una speciale inclinazione per la caccia. Le corna poste al portale d'ingresso dell'ex casino di caccia di Seidingstadt, provengono da due cervi, uccisi in una battuta di caccia nel 1757. Cristiana morì di parto, quattro giorni dopo la nascita della principessa Federica Sofia Marie Carolina, che le sopravvisse nove giorni.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Heinrich Ferdinand Schoeppl: Die Herzoge von Sachsen-Altenburg. Bozen 1917, Neudruck Altenburg 1992
  • Dr. Rudolf Armin Human: Chronik der Stadt Hildburghausen Hildburghausen 1886
Predecessore Duchessa di Sassonia-Hildburghausen Successore
Luisa di Danimarca 20 gennaio 1757-8 ottobre 1757 Ernestina Augusta di Sassonia-Weimar
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie